Cronaca

Sala operativa 112: «Ugl vigili del fuoco denuncia il falso e diffonde cattiva immagine»

L'intervento è stato interpretato dal sindacato come una gestione sbagliata dell'emergenza,ma dalla centrale arriva una smentita

In data 22 maggio alle 9:12 è pervenuta alla Centrale Unica di Risposta del NUE 112 una richiesta di intervento per soccorso sanitario da parte di un cittadino che lamentava uno strappo muscolare. Lo rende noto la Sala Operativa del NUE 112.

Come previsto dalle regole vigenti, la chiamata è stata inoltrata, assieme alla scheda contatto, alla centrale dell'emergenza sanitaria. Nel contempo, la medesima scheda contatto è stata correttamente inoltrata per conoscenza anche ai Vigili del Fuoco. Immediatamente dopo, la centrale dei Vigili del Fuoco di Trieste ha contattato la sala dell'emergenza sanitaria per chiedere se era richiesto il loro intervento, e gli è stato risposto che non era necessario, in quanto il cittadino era in grado di muoversi e di aprire la porta di casa. 

Ciò nonostante, una squadra dei vigili è partita lo stesso, e questo intervento è stato da qualcuno interpretato come una gestione sbagliata dell'emergenza, secondo quanto riportato nel volantino diramato dall'organizzazione sindacale UGL. Il Comando regionale dei Vigili del Fuoco è stato invitato a sensibilizzare i propri operatori affinché gli interventi, a fronte di schede contatto inviate per conoscenza, avvengano solo dietro una esplicita richiesta della centrale di emergenza sanitaria.
Di un tanto la Sala operativa ha invitato a rendere informate le Organizzazioni Sindacali, nella fattispecie l’UGL, che hanno divulgato notizie tese a diffondere una falsa immagine di un servizio erogato in maniera inappropriata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sala operativa 112: «Ugl vigili del fuoco denuncia il falso e diffonde cattiva immagine»

TriestePrima è in caricamento