Cronaca

Finisce l'era Tripcovich: l'edificio non è più sotto tutela, demolizione in vista

La decisione è stata presa dalla commissione regionale per il patrimonio culturale che ha di fatto ribaltato la "sentenza" romana. Soddisfazione negli ambienti della giunta Dipiazza

La sala Tripcovich non risulta più tra i beni tutelati dalle Belle arti e di conseguenza ora il Comune studierà l'operazione per demolirla definitivamente. A darne notizia è il Piccolo. E' stata la commissione regionale per il patrimonio culturale a ribaltare la sentenza romana che era giunta oltre un anno fa, mandando la giunta Dipiazza su tutte le furie. Ora, dopo l'eccezionale decisione da parte della commissione, il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza sarà libero di conseguire un risultato anelato da molto tempo che permetterà all'amministrazione comunale di ridisegnare completamente l'area antistante la stazione ferroviaria.  

Un'operazione che dovrebbe contribuire alla riqualificazione di tutta la zona che, in concomitanza con lo sviluppo dell'area del Porto vecchio, andrà a riconfigurare l'entrata dell'antico scalo nei pressi di largo Santos. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce l'era Tripcovich: l'edificio non è più sotto tutela, demolizione in vista

TriestePrima è in caricamento