Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Russo chiama Franceschini per la Tripcovich: "Dialogo con il Comune solo con progetto serio"

A renderlo noto è il consigliere regionale del Partito democratico che ha telefonato al ministro. "Piena disponibilità a verificare la riapertura di un dialogo costruttivo con l'amministrazione". Poi la "stoccata" a Dipiazza

Piena disponibilità verso la riapertura del dialogo con il Comune a patto che si pensi ad un progetto che valorizzi l'area. Ad entrare nel dibattito sull'ex stazione delle corriere e ad oggi nuovamente sulle prime pagine dei giornali locali a causa delle diversità di vedute tra tra la Giunta Dipiazza e il Ministero sul suo futuro,  è il consigliere regionale del Partito democratico Francesco Russo. "Ho parlato al telefono con il Ministro Franceschini in merito alla vicenda relativa alla Sala Tripcovich e da parte sua ho trovato piena disponibilità a verificare la riapertura di un dialogo costruttivo con il Comune" così l'ex senatore in un post sul suo profilo Facebook. 

Tutto risolto quindi? 

Situazione risolta? Niente affatto. La palla viene infatti ripassata al Comune visto che il ministero, secondo Russo, avrebbe fissato dei paletti. Nel post si fa rifermento ad "un diverso e innovativo progetto che valorizzi quell’area", a tutti gli effetti conditio sine qua non per lo sviluppo della zona di piazza Libertà. "La verità - scrive Russo - al netto delle tante dietrologie che si sono lette e scritte, è che non si può pensare di abbattere un monumento vincolato senza avere progetti chiari e di qualità", affermazione per sferrare la stoccata politica all'amministrazione Dipiazza.

"Al momento - conclude il vicepresidente del Consiglio regionale - il Comune non sembra averli o, se ci sono, non li ha comunicati in modo efficace al Ministero".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Russo chiama Franceschini per la Tripcovich: "Dialogo con il Comune solo con progetto serio"

TriestePrima è in caricamento