Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

"Salotto all'aperto" in via D'Azeglio

19.20 - Peggiora il degrado delle case Ater mai consegnate di via D'Azeglio a Trieste, ora l'area sta diventando una discarica.

Dopo i muri e finestre imbrattati di scritte, vetri rotti, rifiuti un po’ ovunque, una latrina a cielo aperto con odori nauseabondi: ora anche area destinata all’abbandono di mobili usati, a meno che non si tratti di futuri inquilini, che stanchi di aspettare, hanno iniziato il trasloco posando un intero salotto all’ingresso (foto).

Uno stato di abbandono che dura ormai da anni, continuano le promesse dei dirigenti dell’Azienda Territoriale senza risultati e si mantiene il deterioramento e l’abbandono. Da considerare inoltre che è una zona utile di collegamento pedonale tra due vie e dove, per quanto possibile, i ragazzi del rione giocano e si ritrovano. In un momento in cui le amministrazioni non riescono a far fronte alla richiesta di alloggi popolari e le risorse sono poche, è vergognosa una condizione del genere, – evidenzia il referente locale e responsabile nazionale di FareAmbiente per le problematiche della casa Giorgio il Cecco – perché oltre a non rispondere alle esigenze della collettività si spreca denaro pubblico e ne va anche della sicurezza dei cittadini.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Salotto all'aperto" in via D'Azeglio

TriestePrima è in caricamento