menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cure palliative a domicilio, Telesca: «Rispettato il programma di attivazione»

L'assessore regionale alla Salute e integrazione sociosanitaria Maria Sandra Telesca, sulla base del monitoraggio quadrimestrale sulla gestione del servizio sanitario regionale, risponde a un'interrogazione del consigliere regionale Andrea Ussai

«Tutte le Aziende sanitarie del Friuli Venezia Giulia hanno già nominato un responsabile del coordinamento della rete locale per le cuie palliative e stanno attivando le azioni previste dalle linee di gestione per il 2017».

È quanto ha reso noto l'assessore regionale alla Salute e integrazione sociosanitaria Maria Sandra Telesca, sulla base del monitoraggio quadrimestrale sulla gestione del servizio sanitario regionale, in risposta un'interrogazione del consigliere regionale Andrea Ussai.

Telesca ha ricordato che l'obiettivo è di garantire cure palliative domiciliari 7 giorni su 7, dalle 8 alle 20, attraverso l'erogazione diretta degli operatori dell'equipe specifica, e per le restanti fasce orarie attraverso una delle seguenti modalità: pronta disponibilità dedicata (servizio h24 garantito dall'Unità di cure palliative) e consulenza telefonica (agli assistiti e/o ai medici dei servizi di continuità assistenziale e al 112). Le cure palliative domiciliari, a loro volta, comprendono sia interventi di base, a opera di medici di medicina generale e infermieri, sia da equipe multiprofessionali dedicate.

Per quanto riguarda in particolare i distretti triestini, su cui l'interrogazione ha richiesto maggiori dettagli, la direzione dell'Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste (Asuits) ha approvato il modello organizzativo della rete delle cure palliative con decreto del direttore generale n 734/2016 e ha nominato una referente per le cure, che partecipa ai lavori del coordinamento regionale. Oltre alla referente è presente un medico esperto in cure palliative, a tempo pieno, che si avvale per l'assistenza domiciliare della collaborazione del servizio infermieristico domiciliare dei quattro distretti nonché degli altri servizi distrettuali (riabilitazione, psicologo, medici specialisti e altri) e, per l'assistenza in regime residenziale, dell'Hospice Pineta del Carso (con 20 posti letto). «Organizzazione questa che - come ha confermato Telesca - sarà ulteriormente consolidata».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento