menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salvini a Trieste: 300 persone in piazza contro la chiusura dei confini (FOTO)

Diverse le manifestazioni di protesta rivolte al Ministro dell'Interno, in città per la sigla di alcuni protocolli riguardanti la portualità. Trieste antifascista - antirazzista: "Mascherare la propria incapacità politica giocando sulla pelle dei migranti è un gioco orribile a cui diciamo di no"

Circa 300 persone si sono radunate oggi in piazza della Borsa per esprimere la loro contrarietà alle paventate decisioni della Lega e del Governo di realizzare delle barriere fisiche al confine italo - sloveno. Molti giovani hanno partecipato alla manifestazione di protesta che è parte di una giornata di manifestazioni di dissenso iniziata questa mattina con un presidio organizzato in piazza Libertà da Trieste Antifascista - Antirazzista. Contestualmente altre manifestazioni di protesta si sono svolte a Trieste per l'arrivo del ministro Salvini nella sede della Regione, giunto a Trieste per firmare un importante accordo con il governo ungherese sullo scalo giuliano. Siglate in giornata dal ministro anche due intese contro il pericolo di infiltrazioni mafiose in Porto Vecchio e nei porti di Trieste e Monfalcone e un protocollo per il rimpatrio volontario dei migranti. Alle 18 ha avuto luogo anche una manifestazione di protesta all'ex valico di Rabuiese.

D61C3610-B6EE-41A9-8E91-8852DF3381D6-2

Così ha dichiarato Riccardo Laterza di Trieste Antifascista - Antirazzista: "Oggi siamo in piazza fin dal mattino per dire che i triestini non vogliono la chiusura dei confini, sanno bene cosa ha significato dal punto di vista storico avere i confini chiusi e dei popoli contrapposti, e non vogliono tornare indietro. Vogliono anche denunciare il fatto che la guerra all'immigrazione non fa altro che tentare di mascherare l'incapacità di questo governo nel risolvere i veri problemi del paese: problemi di lavoro, welfare e diritti. La guerra all'immigrato, invece, viene giocata sulla pelle di persone che cercano di arrivare in Europa inseguendo la speranza di una vita migliore e non risolve i problemi degli italiani. Mascherare la propria incapacità politica giocando sulla pelle delle persone è un gioco orribile a cui diciamo di no". 

923E6B9C-DF98-4D90-8E35-3C1B55D938DF-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento