Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Cologna - San Giovanni

Soldi per la palestra a San Giovanni a un mese dal voto, Adesso Trieste denuncia la "speculazione elettorale"

Qualche giorno fa era stata l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune Elisa Lodi ad annunciare il tanto atteso cambio di passo in relazione ad un cantiere praticamente fermo da anni e con i residenti costretti a subire, secondo Laterza e compagni, la "più classica operazione di cementificazione pubblica"

"Uno scheletro di cemento calato dall'alto". A quaranta giorni dalle elezioni la giunta Dipiazza cala l'asso dei due milioni di euro da destinare per concludere i lavori del cosiddetto "cubone di cemento" e Adesso Trieste denuncia l'operazione bocciandola alla stregua di una "speculazione elettorale". Solo qualche giorno fa era stata l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune Elisa Lodi ad annunciare il tanto atteso cambio di passo in relazione ad un cantiere praticamente fermo da anni e con i residenti costretti a subire la "più classica operazione di cementificazione pubblica". 

"Solo speculazione elettorale"

"E' l'ennesimo tentativo della giunta di trasformare problemi concreti di qualità della vita nei rioni in occasioni di speculazione elettorale" così Lucia Vazzoler, capolista di Adesso Trieste per la VI Circoscrizione, che attacca il carattere "fortemente impattante" della futura palestra polifunzionale di San Giovanni. I soldi arrivano dalla Regione e andranno a garantire la realizzazione di "un parallelepipedo di cemento" che, secondo AT, costituirà "l'ennesima isola di calore in un'area che avrebbe richiesto uno spazio verde". 

"Il 3 e 4 ottobre l'occasione per cambiare" 

Una volta completato, al di là del parcheggio comunale già presente in viale Sanzio, secondo la Vazzoler "genererà nuovi problemi di viabilità e parcheggio senza alcun intervento per favorire la mobilità sostenibile". Da tempo i residenti di San Giovanni hanno chiesto la realizzazione di una vera piazza. Insomma, "un luogo d'incontro e socialità" queste le parole di Marino Calcinari, candidato di AT in VI Circoscrizione. "Questa decisione pesa in negativo sulla qualità della vita. Adesso Trieste sostiene i residenti di San Giovanni nelle loro legittime richieste: l’occasione per cambiare rotta passa anche per le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi per la palestra a San Giovanni a un mese dal voto, Adesso Trieste denuncia la "speculazione elettorale"

TriestePrima è in caricamento