rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Giorno del Ricordo

Sanremo omaggia il Giorno del Ricordo

Il presentatore ha letto un passo del libro di Gigliola Alvisi 'La bambina con la valigia'. Alcuni attacchi al festival erano arrivati nei giorni scorsi a proposito della ricorrenza

Dopo tante polemiche, a Sanremo si è reso omaggio al Giorno del Ricordo. Amadeus ha infatti letto un brano del libro di Gigliola Alvisi 'La bambina con la valigia', che racconta la storia di Egea Haffner, "una delle testimonianze più autentiche della tragedia vissuta da migliaia di italiani di Istria, Dalmazia e Venezia Giulia nel Dopoguerra". Nel passo letto dal conduttore, la famiglia riceve una visita dai partigiani di Tito, che portano via il padre della piccola protagonista "per un controllo", ma l'uomo non farà più ritorno a casa. Sullo sfondo è stata proiettata un'immagine della bambina con la scritta 'Esule giuliana 30001', immagine iconica dell'esodo e dei drammi del confine orientale.

Amadeus ha poi parlato de "l'eccidio di migliaia di nostri connazionali gettati nelle foibe dalle milizie del Maresciallo Tito e l'esilio di centinaia di migliaia di italiani costretti a lasciare la loro terra e i loro averi. Una vicenda a lungo dimenticata che appartiene all'epoca oscura delle dittature e ci fa riflettere sul valore della memoria e soprattutto della verità. Perché la libertà non si conquista dimenticando o rimuovendo, ma ricordando. Sempre".

Alcune stoccate alla kermesse musicale, più o meno indirette, erano arrivate prima della quarta serata del festival. Proprio ieri, nella cerimonia commemorativa alla foiba di Basovizza, il

ministronper i rapporti con il Parlamento Luca Ciriani ha dichiarato: “Fa male vedere che anche per la televisione pubblica dello Stato esistono ancora tragedie di serie A e di serie B, in trasmissioni in cui si dà voce a tutti pare non si riesca a trovare 30 secondi per dar voce al dolore delle vittime delle foibe e degli esuli istriani, fiumani e dalmati”

Anche Simone Cristicchi, che ha appena portato al Rossetti lo spettacolo 'Magazzino 18', ha lanciato una critica al festival: "A Sanremo? Si danno 15 minuti a certi personaggi squallidi. Non credo sarebbe un problema dare 20 secondi di tempo per parlare della tragedia delle foibe". Così ha risposto il cantautore alla domanda di AdnKronos sul perché non abbia presentato a Sanremo il suo nuovo libro sul tema delle foibe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo omaggia il Giorno del Ricordo

TriestePrima è in caricamento