menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Sanremo Giovani esiti dei tamponi in tempo reale grazie ad un'azienda triestina

I dirigenti: “Visti i recenti DCPM, la sicurezza di un evento attorno al quale ruotano circa 2000 persone aveva bisogno di ulteriori accorgimenti”

La quattordicesima edizione di Sanremo Giovani sarà ricordata come uno dei primi festival a prova di Covid-19 e lo sarà anche grazie all' azienda triestina Infordata, che ha voluto rendere l'evento ancora più sicuro. “Visti i recenti DCPM, la sicurezza di un evento attorno al quale ruotano circa 2000 persone aveva bisogno di ulteriori accorgimenti” hanno dichiarato Marko e Mitja Petelin, dirigenti dell’azienda triestina, già responsabile della sicurezza del Festival di Sanremo 2020. “Abbiamo predisposto un sistema che controlla in tempo reale gli esiti dei tamponi dei partecipanti e dello staff. Ad esempio a chi ha il test anti-covid scaduto o a chi non l’ha effettuato, verrà impedito l’accesso tramite la disattivazione del badge.”

La creazione delle liste degli invitati al festival, l’invio delle mailing list sulle modalità di gestione degli accrediti e delle iscrizioni, nonché l’organizzazione e al monitoraggio del portale per l’inserimento delle informazioni obbligatorie per gli accrediti (fotografie, nominativi, codici fiscali, nonché l’esito del test anti-covid) vengono gestiti dal software gestionale MeetMe, che tramite un’unica piattaforma consente di utilizzare strumenti professionali con interfacce personalizzabili e user friendly. Un banco di prova per tutti i grandi eventi del 2021, a partire proprio da Sanremo 2021. La finale della sezione giovani del festival sarà trasmessa in diretta su Rai 1 stasera alle 21.25

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento