rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

SAP: Legge di stabilità, previsto il taglio di 74 milioni all’ordine pubblico

18.41 - «Non ci saranno i soldi per gli straordinari, per i mezzi e la benzina»

“Una partita di giro” quello dello “sblocco salariale” che interesserà circa la metà del personale in divisa e che forse non riuscirà a coprire i danni medi di 1000/1200 euro che toccherà a ciascun poliziotto, anche dirigenti e funzionari compresi (anche quelli non coinvolti nello sblocco salariale) a causa dei tagli alle indennità operative, agli straordinari e al fondo produttività.
Un taglio di 74 milioni sono previsti all’ordine pubblico; ciò significa che non ci saranno i soldi per gli straordinari, per i mezzi e la benzina.


La proposta del PD nelle settimane scorse di tassare gli incassi delle società di calcio era stata accolta dal SAP in maniera favorevole in quanto ricavalcava un’idea nostra del 2007, eravamo d’accordo, ma a patto che quanto ricavato fosse una risorsa aggiuntiva e non sostitutiva delle casse già vuote del Dipartimento.


Altri soldi verranno sottratti ai portafogli dei poliziotti: 119 milioni postati per il riordino delle carriere atteso dal 1996 sono stati sottratti, 100 milioni dal fondo perequativo ed ulteriori 30 milioni letteralmente volatilizzati per le indennità operative.
Chi avrà diritto allo sblocco salariale riuscirà a malapena ad andare in pareggio, i restanti perderanno in un anno circa 1000 -1200 euro all’anno.


Questo gioco delle tre carte, noi del SAP lo avevamo intuito e temuto fin dall’inizio, tanto da attuare una mobilitazione permanente solitaria mentre le altre organizzazioni sindacali festeggiavano le “promesse” di splendide sorti e progressive della legge di stabilità.
Ora sono costretti a correggere il tiro.


Ma al peggio non c’è mai fine, perché nella legge che si intende far passare si vuole anche toccare diritti e prerogative degli operatori di polizia, frutto di 35 anni di lotte sindacali, da parte di una categoria che già detiene meno diritti di qualsiasi altro lavoratore, uno su tutti il diritto di sciopero: noi non ce l’abbiamo.


Dopo voler impoverire le famiglie dei poliziotti, si vuole metter loro anche il bavaglio, ma una cosa è sicura il SAP e i poliziotti torneranno molto presto a mobilitarsi, se in Parlamento non si effettueranno le opportune modifiche a questa manovra ancora una volta così penalizzante per chi lavora al servizio dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SAP: Legge di stabilità, previsto il taglio di 74 milioni all’ordine pubblico

TriestePrima è in caricamento