Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, Gentile (FI): "La vera battaglia da vincere è quella della sburocratizzazione"

Il capogruppo di Forza Italia: "Le leve fiscali che verranno attuate, tanto per i privati quanto per le attività imprenditoriali però, non potranno prescindere dalla facilità di comprensione ed attuazione"

"Oltre alle cifre che l’amministrazione Ziberna metterà in campo con il bilancio a breve in approvazione e con le sue successive, speriamo rapide variazioni, la vera battaglia che il Comune di Gorizia dovrà vincere sarà quella della sburocratizzazione". Lo afferma in una nota il capogruppo di Forza Italia, Fabio Gentile. "I campi di intervento e le modalità che la maggioranza di centro destra metterà in campo per fronteggiare il disastro coronavirus saranno molteplici e di forte impatto; le leve fiscali che verranno attuate, tanto per i privati quanto per le attività imprenditoriali però, non potranno prescindere dalla facilità di comprensione ed attuazione. Il Covid ha messo in maggior evidenza quella che è a tutti gli effetti una emergenza nazionale: la necessità di rendere veloci, semplici ed agili tutte le misure che verranno messe in campo a breve e le modalità di richiesta".

"Il fatto che altre amministrazioni straniere, come ampiamente documentato dai media –afferma il capogruppo di Forza Italia- siano riuscite a fornire liquidità in tempo impensabile per la burocrazia italiana ha dimostrato quanta è la differenza fra il nostro paese ed altri stati europei. Siamo troppo indietro e dobbiamo recuperare questo gap, proprio approfittando dell’emergenza Covid che deve essere uno spartiacque come richiesto ormai da tutti i cittadini, anche goriziani. Se altri cittadini e imprenditori europei sono riusciti ad ottenere fondi e liquidità in pochissimi giorni, la vera battaglia, anche per il Comune di Gorizia, deve essere quella della sburocratizzazione e della facilità. Un impegno veramente difficile e che mi preoccupa alquanto –teme Gentile- perché il nostro Comune, per quanto piccolo, ha già in passato dimostrato la sua elevata burocrazia e la elefantizzazione della sua struttura, penso ad esempio alla domanda per i buoni spesa che a mio giudizio –critica l’azzurro- era estremamente complicata, quasi a voler tutelarsi verso chi sa quali dubbi, di carattere finanziario, nei confronti di persone che, ragionevolmente, facevano fatica anche ad acquistare beni di necessità primaria".

"Ecco pertanto dove la Giunta Ziberna dovrà fare il passo di qualità: domande semplici, brevi, tempi di istruttoria da esaurirsi in massimo due/tre giorni ed erogazioni altrettanto rapide. Non c’è alternativa in emergenza. Le funzioni chieste e richiamate dal Sindaco Ziberna, simili a quelle avute dai sindaci friulani nel 1976 del terremoto, devono prevedere queste prerogative e queste funzioni accelerate. Ecco perché chiederò al sindaco di Gorizia di creare una nuova delega per un assessore, che di persona si occupi dell’emergenza coronavirus e soprattutto della sburocratizzazione all’interno del Comune di Gorizia per far fronte a questa emergenza" è la conclusione del capogruppo Fabio Gentile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Gentile (FI): "La vera battaglia da vincere è quella della sburocratizzazione"

TriestePrima è in caricamento