Cronaca

Rive gremite per il 40esimo Natale sub (FOTO e VIDEO)

Quarantesimo anno del Natale Sub e ritorna come ogni anno nel giorno di Santo Stefano davanti piazza Unità d'Italia, nello specchio acqueo dinanzi la Scala Reale

Sono passati quarant'anni da quella prima edizione nel lontano 1976, quando il Natale Sub fu imbastito e improvvisato come si faceva una volta: in maniera spartana, alla buona, ma ricolmo di un aspetto simbolico e religioso che in quarant'anni non si è ancora perso. Anzi, oggi le rive, complice anche la splendida giornata più primaverile che invernale, ha fatto si che le rive e il Molo Audace fossero gremite di pubblico.

Il vescovo di Trieste Giampaolo Crepaldi ha portato anche oggi il suo saluto e la benedizione, per poi far recitare la messa a don Francesco Pesce che come al solito si è conclusa con l'omelia subacquea .

L'edizione numero 40 ha recluta sulle Rive altri figuranti, come la staffetta di corridori partiti dalla cattedrale di San Giusto, i protagonisti della “Vogata dei Babbi Natale”, circa 50 surfisti giunti dopo l’omelia sulle loro tavole da sup per la consegna di dolcetti ai bimbi presenti, oppure i membri di alcune associazioni di soccorso cinofilo in mare (tra cui la triestina U.Ci.O Unità cinofile operative in acqua con i binomi Cristiano-Jigen, Lorenzo-Lumpy ed Elita-Margot) e la partecipazione dei Rimorchiatori del porto di Trieste, attesi per una sorta di supporto e di coreografia in mare.

26dic16. Natale sub 2016 (foto di Emanuele Esposito)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rive gremite per il 40esimo Natale sub (FOTO e VIDEO)

TriestePrima è in caricamento