menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero Oggi dei Lavoratori del Comparto Assicurativo, Presidio sotto le Generali

Stop dell’intera giornata per i lavoratori del comparto assicurativo, che si fermano oggi per lo sciopero proclamato dalle segreterie nazionali di Fisac-Cgil, Fiba-Cisl, Uilca-Uil, Fna e Snfia. A livello regionale è previsto anche un presidio a...

Stop dell'intera giornata per i lavoratori del comparto assicurativo, che si fermano oggi per lo sciopero proclamato dalle segreterie nazionali di Fisac-Cgil, Fiba-Cisl, Uilca-Uil, Fna e Snfia.
A livello regionale è previsto anche un presidio a Trieste, davanti alla sede delle Generali, dalle 9 alle 11.30.
Circa tremila, di cui oltre 2.500 a Trieste, i lavoratori del Friuli Venezia Giulia interessati dal rinnovo del contratto, scaduto il 31 dicembre del 2009.
Si tratta dei produttori, dei dipendenti delle direzioni e dei call-center.
Non del personale delle agenzie, che non è quindi interessato dalla protesta.

Lo sciopero è stato deciso in seguito all'interruzione delle trattative sul contratto.
Una rottura che si è consumata sia sulla parte economica sia su altri punti del contratto, come quelli relativi al trattamento di malattia e alla flessibilità.
Sul salario la distanza tra le parti è particolarmente marcata: a fronte di un aumento percentuale del 9,4% chiesto dai sindacati per il triennio 2011-2013 e a copertura del 2010, l'Ania ha offerto solo il 5,3%.
«Questo - dichiara Elisabetta Faidutti, della Fisac-Cgil Fvg - a dispetto degli utili registrati anche nell'ultimo esercizio dalla stragrande maggioranza delle compagnie. Invece di dare risposte credibili alla piattaforma presentata dalle organizzazioni sindacali, l'Ania persegue un progetto di smantellamento dei diritti acquisiti, per avere mano libera nella gestione del personale e delle aziende».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento