Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Non c'è pace per l'ottantacinquenne Violetta, subisce ancora uno scippo

Lo scorso inverno le era stata rubata la borsetta mentre stava vegliando sulla tomba del marito

Ancora uno scippo subito dalla signora Violetta, ottantacinquenne triestina.

Lo scorso inverno le era stata rubata la borsetta mentre stava vegliando sulla tomba del marito, abbandonata poco dopo dai ladri, ritrovata e restituita alla legittima proprietaria.

Per la signora Violetta sembra non esserci pace. Qualche giorno fa la triestina è andata in posta centrale per ritirare circa 600 euro di risparmi del marito. Probabilmente qualcuno deve averla osservata in tutti i suoi movimenti, prestando attenzione soprattutto al momento del ritiro e di dove avesse messo i soldi.

Una volta salita sul bus particolarmente affollato, la lina 5, il ladro non ha avuto difficoltà a rubare tutti gli averi della signora.

Un'amica,che ha accompagnato la signora in Questura per formalizzare la denuncia ha postato su Facebook lo stato d'animo di Violetta: «Ora lei è disperata. Aspettava quegli arretrati come la manna per saldare gli ultimi debiti fatti quando è morto il marito per fargli il funerale»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c'è pace per l'ottantacinquenne Violetta, subisce ancora uno scippo

TriestePrima è in caricamento