Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Basovizza

Genitori 'in rivolta' alla scuola di Basovizza: "Mancano spazi, si rischia di perdere l'anno"

I genitori della scuola elementare Trubar/Kajuh di Basovizza mandano una lettera aperta al sindaco Dipiazza: "Ritardi nella costruzione dei prefabbricati, ora facciamo lezione all'aperto". Prevista una manifestazione lunedì 28 in caso non vengano presi provvedimenti

"Dopo due settimane ancora non è ancora garantito l'inizio dell'anno scolastico" così segnalano i genitori della scuola elementare Trubar/Kajuh di Basovizza tramite una lettera aperta al sindaco Dipiazza, che pubblichiamo:

Gentile Sindaco Roberto Dipiazza,

l'anno scolastico è ormai iniziato e siamo molto preoccupati in merito ai ritardi nell'allestimento dei moduli prefabbricati per la scuola Trubar/Kajuh di Basovizza. Chiediamo quindi garanzie certe sulle tempistiche per l'utilizzo dei moduli da parte dei bambini che frequentano la scuola. 

Con la presente siamo a sottolineare che ci troviamo in uno stato di emergenza per il prosieguo dell'attività didattica. L'anno scolastico è iniziato il 14 settembre e da allora gli alunni svolgono attività didattiche all'aperto, non per scelta, ma per mancanza di spazi. Da lunedì 28 settembre non avremo più a disposizione gli spazi che ci sono stati gentilmente concessi dalla Cooperativa economica di Basovizza, saremo quindi costretti a tenere i bambini a casa e ad interrompere le attività didattiche. Comunichiamo sin d'ora che a partire da lunedì 28 settembre inizieremo con una manifestazione di protesta.

Spiace constatare che malgrado l'impegno estivo di tutta la comunità, dei genitori, della dirigente scolastica e dei consiglieri comunali nel trovare soluzioni al problema del mancato avvio dei lavori per il rifacimento del tetto della scuola, i bambini della scuola Trubar/Kajuh si trovano tutt'oggi senza uno spazio adeguato per svolgere le lezioni. Auspicando quindi un'accelerazione dei lavori, al fine di garantire la continuità didattica a partire da lunedì 28 settembre, le porgiamo i nostri distinti saluti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genitori 'in rivolta' alla scuola di Basovizza: "Mancano spazi, si rischia di perdere l'anno"

TriestePrima è in caricamento