rotate-mobile
Cronaca

Scuola, presidio Cobas: «"Buona scuola" da fermare, presidi padroni e docenti ridotti a tuttofare»

Un presidio dei Cobas Scuolas

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Mentre prosegue la resistenza all’applicazione della legge 107 (la mala scuola), il cui indirizzo nefasto è oramai palese - una scuola gerarchizzata sul modello renziano di società (“un uomo solo al comando”), guidata da presidi-padroni e con docenti ridotti a “tuttofare”, minacciati di riduzioni salariali e trasferimenti -, appare evidente il ruolo centrale che in essa ricoprono i quiz Invalsi per la “valutazione” di docenti, studenti e scuole e per i finanziamenti. 

Il 12 maggio si rinnoverà alle superiori il rito insensato dei quiz, contro il quale elevata è l’opposizione dei/delle lavoratori/trici della scuola, degli studenti e dei genitori.

La conferma a quali gradi di mostruosa assurdità può portare lo strapotere dei presidi padroni è puntualmente data dall'incredibile ed illegittimo provvedimento disciplinare di sospensione dall'insegnamento per ben sei giorni nei confronti di tre docenti di un istituto di Nuoro per non aver voluto "propinare" ai loro studenti prove di addestramento ai quiz Invalsi.

Oltre ad esigere la cancellazione dei quiz Invalsi e del loro uso per “valutare” docenti, studenti e scuole, scioperiamo contro la 107 e in particolare contro il premio di “merito”, la chiamata diretta da parte del preside per incarichi solo triennali, l’obbligo di alternanza scuola-lavoro di 200 ore nei licei e di 400 nei tecnico-professionali, l’accordo sulla Mobilità, che colpisce in particolare gli insegnanti della “fase C”.

E chiediamo un significativo aumento salariale per docenti ed ATA, recuperando almeno quanto perso negli ultimi anni, l’assunzione di tutti i precari/e abilitati o con 360 giorni di docenza, l’aumento del numero dei collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici, lo sblocco immediato delle immissioni in ruolo per tutti i profili ATA.

A Trieste: presidio dalle ore 10,00 in piazza Ponterosso con banchetti per raccolta firme per i referendum sociali (dei quali quattro contro la pessima scuola di Renzi)

COBAS SCUOLA FVG

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, presidio Cobas: «"Buona scuola" da fermare, presidi padroni e docenti ridotti a tuttofare»

TriestePrima è in caricamento