rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Un aiuto dal Comune

Scuola: dal Comune 200mila euro per il sostegno allo studio, accettate oltre mille domande

L'assessore Matteoni: "una misura che intendo portare avanti valutando la possibilità di fare ulteriori miglioramenti”

Messi a disposizione 200mila euro a favore delle famiglie, per ciascun anno scolastico, per garantire ai propri figli il pieno diritto allo studio. E' stato possibile grazie alla delibera della Giunta comunale n. 159 adottata in data 22/04/2021 “Interventi in materia di diritto allo studio a.s. 2021/2022, 2022/2023, 2023/2024 PACCHETTO SCUOLA” (ai sensi dell'art. 3 comma 2 della L.R. n. 13 dd. 30.03.2018 e s.m.i.). Lo ha dichiarato l’assessore alle politiche dell’educazione e della famiglia, Nicole Matteoni: "una misura che intendo portare avanti - ha detto - valutando la possibilità di fare ulteriori miglioramenti”. 

Dal 10 maggio al 31 luglio 2021 hanno potuto presentare domanda per il “Pacchetto Scuola a.s. 2021/22” le famiglie in possesso dei seguenti requisiti: figli che nell'anno scolastico 2021/2022 frequentano la classe quinta della scuola primaria, la scuola secondaria di primo grado o il primo biennio della scuola secondaria di secondo grado; residenza anagrafica nel Comune di Trieste; un ISEE non superiore a Euro 10.632,94. Le domande potevano essere presentate esclusivamente online con accesso informatico al portale https://www.triestescuolaonline.it/ attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID di livello 2), secondo quanto previsto dalle misure urgenti per la semplificazione (DL n. 76 dd. 16/07/2020 convertito il Legge n. 120 dd. 11/09/2020). Sono pervenute in tutto 1.143 domande di cui 1.117 sono risultate regolari e accoglibili, mentre 23 domande non avevano i requisiti necessari e 3 sono state ritirate . Sono state ammesse al contributo (con determinazione n. 4057 dd. 27/10/2021) 1.117 domande di richiedenti ed escluse 23 .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola: dal Comune 200mila euro per il sostegno allo studio, accettate oltre mille domande

TriestePrima è in caricamento