Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Scuola-lavoro: gli studenti del Deledda-Fabiani imparano sul campo al "Bodylab"

Uno sguardo al mondo del lavoro per gli studenti delle biotecnologie sanitarie

Quando la scuola incontra il mondo del lavoro si creano incontri fruttuosi e motivanti, come quello avvenuto ieri all'istituto Bodylab di Mario Bertolini. La struttura, sita in piazza Sant'Antonio, si occupa di allenamenti personalizzati e riabilitazione, e ha ospitato una classe terza dell'istituto tecnico Deledda Fabiani, indirizzo "biotecnologie sanitarie". Gli studenti sono attualmente impegnati nello studio dell'apparato locomotore con la professoressa di anatomia Elena Bari, che li ha accompagnati in questa uscita didattica nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro.

«Ho organizzato questo incontro - spiega la professoressa Bari - per dar modo ai ragazzi di vedere un esempio pratico legato a ciò che studiano in ambito sanitario-riabilitativo. Avranno l'occasione di vedere come lavora un esperto di posturologia in una realtà di alto livello, entrando in contatto con le tecniche più efficaci per prevenire le patologie muscolo scheletriche. Ho conosciuto Bodylab casualmente, per motivi personali, e ho voluto portarci i miei studenti, che un giorno potrebbero lavorare in strutture analoghe. Mario Bertolini mi ha dato immediata disponibilità e spero sia il primo di ulteriori incontri».

La struttura vanta tecnologie di ultima generazione come l'apparecchio Imoove, dotato di una pedana mobille, sei bracci di lavoro laterali e due superiori di estensione. È utilizzato in nella riabilitazione muscolo-scheletrica e neuro-funzionale. «Non solo - spiega Bertolini - può aiutare gli ipovedenti a creare adattamento e stimolare le capacità percettive. Anche nell'ambito del fitness puntiamo molto sul potenziamento naturale delle facoltà corporee».

In 35 anni di esperienza, Bertolini ha conseguito diverse qualifiche tra cui quella di personal trainer, massaggiatore ed educatore alimentare, dedicandosi anche allo studio della biomeccanica, della cinesiologia e della posturologia. «Creiamo strategie personalizzate per ottenere una perfetta forma fisica - spiega il "coach" - e attraverso test scientifici effettuiamo un'analisi posturale e della composizione corporea, in base alle quali creiamo programmi specifici per aiutare la persona a perdere peso, anche portandola a recuperare la circadianità, il ritmo sonno-veglia». 

«Questo tipo di discipline - conclude Bertolini - offrono sempre più svariate applicazioni e altrettanti sbocchi lavorativi. Chi studia in questo ambito, al giorno d'oggi ha diverse possibilità, e uno sguardo al futuro ambiente professionale può essere fonte di grande motivazione per questi giovani».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola-lavoro: gli studenti del Deledda-Fabiani imparano sul campo al "Bodylab"

TriestePrima è in caricamento