Cronaca

Scuole, la Protezione civile scende in campo per la riapertura

I volontari saranno impegnati in corrispondenza delle salite e discese degli autobus e davanti alle scuole per evitare assembramenti degli studenti e il corretto uso delle mascherine

"Ancora una volta la Protezione civile del Friuli Venezia Giulia scende in campo con i suoi volontari per assicurare la ripartenza delle scuole in sicurezza, offrendo un supporto ai Comuni che ne hanno fatto richiesta. I volontari saranno impegnati in corrispondenza delle salite e discese degli autobus e davanti alle scuole per evitare assembramenti degli studenti e il corretto uso delle mascherine". Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi.

Sono nove i Comuni che hanno richiesto il servizio, di concerto con le prefetture e l'Ufficio scolastico regionale, e 105 i volontari impegnati e coordinati dalle polizie locali. Si tratta di Udine, Cividale del Friuli, Tolmezzo, Pordenone, Maniago, Gorizia, Trieste, Spilimbergo e Sacile. "Grazie ai numerosi volontari - ha aggiunto Riccardi - la Protezione civile è impegnata su più fronti in questa emergenza sanitaria: dalla presa in carico delle chiamate al numero unico, al supporto alle persone in quarantena con le attività di consegna di farmaci o di generi di prima necessità. A queste attività si aggiunge un ulteriore fronte, quello legato alla ripartenza della didattica in presenza, che sottolinea ancora una volta l'importanza della Protezione civile sul territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, la Protezione civile scende in campo per la riapertura

TriestePrima è in caricamento