rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Sedici immigrati irregolari fermati sul Carso dalla Polizia di Frontiera di Trieste

Arrivano dall'Eritrea, Siria e Somalia; tra loro anche tre donne. Il viaggio sarebbe costato diverse migliaia di euro a testa

Sedici immigrati irregolari, tra cui tre donne, sono stati rintracciati lunedì scorso in zona Opicina dalle pattuglie della IV Zona Polizia di Frontiera – Settore di Trieste, impegnate nei consueti controlli della fascia confinaria.

Si tratta di cittadini eritrei, siriani e somali, tra i 18 e i 45 anni, tutti senza documenti; nei loro confronti sono state avviate le previste procedure amministrative.

Secondo i primi accertamenti, gli immigrati sarebbero entrati in Italia a bordo di un furgone due ore prima di essere fermati dalla polizia. Insieme avrebbero viaggiato soltanto sul tratto verso l’Italia, dopo aver risalito con diversi mezzi la cd. rotta balcanica.

Il viaggio sarebbe costato migliaia di euro a testa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedici immigrati irregolari fermati sul Carso dalla Polizia di Frontiera di Trieste

TriestePrima è in caricamento