Cronaca

Paziente a Cattinara: "Manca un macchinario", ASUITS: "Acceleriamo l'iter per averlo"

La segnalazione che pubblichiamo è arrivata alla nostra Redazione nella giornata di ieri. Una macchina per la cura dei calcoli viene noleggiata. Poggiana: "Ci siamo attivati per accelerare l’iter burocratico amministrativo per attivare la procedura in modo che si possa in breve tempo usufruire dell’apparecchiatura giornalmente"

"Ieri mattina, mi sono recato, su appuntamento, presso il Centro di Litotrissia di Cattinara per effettuare una visita con ecografia ai reni, da cui è emersa una situazione che richiederebbe un intervento di litotrissia tempestivo. Questa, è una tecnica che rappresenta tutt'oggi il trattamento di prima scelta dell'urolitiasi, e permette la frantumazione dei calcoli, agevolandone l'espulsione spontanea attraverso le urine, evitando così un intervento invasivo con anestesia totale e conseguenti degenza e pratiche post-operatorie. Purtroppo però l'ospedale non dispone del macchinario, che piuttosto viene noleggiato cadenzatamente, quindi il mio intervento viene fissato appena tra 15 giorni". A parlare è il signor Stagni che ci ha mandato questa segnalazione scritta diretta all'Azienda Sanitaria.  

La lettera di segnalazione

"Illustrissimo Direttore, forse ho frainteso, e se è così mi scuso, ma mi stupisce che si parli di costi, per riferirsi ad un'attrezzatura che dovrebbe prevenire e dare sollievo da coliche renali che, si sa, sono tra le manifestazioni più dolorose che ci possano colpire. Mi perdoni, ma archiviare il problema del paziente con dosi massicce di antidolorifici oppiacei e catalogare come "macchinario non acquistabile perché ad alto costo" un apparato del genere, stride alquanto se si pensa ai costi di gestione della struttura in cui viene inserito, che è poi quella che Lei dirige".

"Passi per la carenza di personale di cui ormai soffrono in modo cronico molti servizi del nostro amato ospedale di Cattinara - continua il signor Stagni - non ultimo quello del Pronto Soccorso, (e non sono il solo a dirlo) ma che si debba aggiungere a tutto questo anche le macchine a noleggio, mi scusi, ma mi sembra veramente inaccettabile, se vado a pensare che la litotrissia molte volte risolve dei problemi che diversamente finiscono per essere risolti in sala operatoria con costi di chirurghi, anestesisti e di degenze di quattro o cinque giorni che sicuramente incidono non poco sui costi generali di gestione. Nella convinzione che tale situazione, necessiti un'attenta e responsabile rianalisi, confido che chi come Lei gestisce la salute di questa città, vorrà farsene carico. Distinti saluti". 

La replica dell'Azienda Sanitaria

L'Azienda Sanitaria ha prontamente risposto alla segnalazione. "Gentilissimo Sig. Stagni - scrive il Commissario Straordinario Antonio Poggiana - la ringraziamo per la sua precisa segnalazione. Dai primi mesi del 2017 l’ASUITS sta aspettando l’attivazione del bando di gara per l’acquisizione di una nuova apparecchiatura stanziale per Litotrissia. Nell’attesa che tale procedura abbia inizio è attivo un servizio di noleggio che stiamo rinnovando annualmente. Questa Direzione si è attivata immediatamente per accelerare l’iter burocratico amministrativo per attivare la procedura in modo che si possa in breve tempo usufruire dell’apparecchiatura giornalmente. Nel suo caso specifico è stato ritenuto opportuno inserirla in lista di attesa con la massima priorità disponibile".

"Sarà premura del Direttore della Struttura verificare che non avvengano ritardi nella preparazione all’intervento e nella gestione della sua priorità. La saluto cordialmente". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paziente a Cattinara: "Manca un macchinario", ASUITS: "Acceleriamo l'iter per averlo"

TriestePrima è in caricamento