menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Segnalazioni; Io ho Aiutato l'Unione... E voi?

Pubblichiamo una segnalazione di Davide Giulivo inerente il difficile momento della Triestina Anche oggi pomeriggio come ogni domenica a sostenere la squadra ed a soffrire sugli spalti assieme ai ragazzi in campo. Il risultato sportivo di oggi...

Pubblichiamo una segnalazione di Davide Giulivo inerente il difficile momento della Triestina

Anche oggi pomeriggio come ogni domenica a sostenere la squadra ed a soffrire sugli spalti assieme ai ragazzi in campo. Il risultato sportivo di oggi racconta purtroppo di una sconfitta maturata per tanti motivi. E' una sconfitta del campo ma non del legame forte che si è creato tra la tifoseria alabardata che va allo stadio ed i giocatori e con l'allenatore.

Anche oggi in una giornata molto difficile il sostegno è stato totale fino alla fine. Come sempre splendidi i ragazzi della Curva Furlan a cui deve sempre essere riconosciuto un merito particolare per il loro costante incitamento alla squadra.

E' importante che si sappia che a Trieste la tifoseria alabardata è più che mai presente ed è più che mai unita nella passione per i nostri colori.

Chi è colpevolmente assente è chi a Trieste potrebbe sostenere economicamente la società e non lo fa. Le realtà imprenditoriali di Trieste, quelle che potrebbero aiutare la società che rappresenta la città nel mondo del calcio, dovrebbero vergognarsi e prendere esempio da tutti i cittadini che avendo a cuore le sorti della nostra amata squadra hanno partecipato alla raccolta di fondi "Trieste per l'Unione", da chi ha versato 50 centesimi, a chi ha versato 50 euro, al pensionato con la minima, al disoccupato e al cassaintegrato che ti offrono quello che hanno in quel momento. E' un'esperienza che io assieme ad altri tifosi abbiamo vissuto con grande emozione qualche settimana fuori dello stadio durante la raccolta.

Che sia ben chiaro a tutti coloro che guardano il mondo della Triestina Calcio dall'esterno, fregandosene di quello che succede o, nei casi peggiori, sminuendo il significato del fallimento della società sportiva Triestina Calcio, che questo mondo, quello di quest'anno, è fatto di Uomini Veri: un allenatore che si è integrato nell'ambiente con il cuore, una squadra che, assolutamente non obbligata a farlo, si è dimezzata gli ingaggi (e non voglio sentir dire che sono dei privilegiati perché la maggior parte di loro non lo sono) ed è rimasta a lottare per questi colori, e, lo dico senza modestia ancora una volta, una tifoseria che, in periodo di crisi, ha raccolto più di ottomila euro per le piccole spese della gestione ordinaria.

Un elogio particolare e di tutto cuore, che non sarà mai dimenticato, va a degli Uomini Veri Speciali: i dipendenti della società che, pur non ricevendo lo stipendio da mesi, hanno lavorato nel silenzio con tutta la loro passione per garantire che la squadra potesse allenarsi e giocare ogni domenica.

L'ESEMPIO DEI TIFOSI E DI TUTTI QUESTI UOMINI SIA DA SPRONE ALLA CITTA'!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento