Il segretario nazionale del Sap a Trieste, un ex poliziotto: «I nemici sono dentro le mura»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Giovedì' 31 Marzo 2016 presente in piazza della Borsa con GIANNI TONELLI. NON voglio fare pubblicità al sindacato che rappresenta ( li odio i sindacati in Polizia ) tutti ...hanno contribuito a distruggere la Polizia di Stato negli ultimi 20 anni ( in polizia piu' di 40 sindacati esistono)ma sono voluto andare perchè in molte cose siamo uguali, ad esempio i principi e l'essere idealista.
IO non riesco piu' entrare in questura ( piu' di 30 anni di Polizia era per me la mia seconda casa) perchè l'amministrazione ha calpestato e sta calpestando la dignità dei Poliziotti. Se ne fregano di Tonelli di me e di tutti gli altri poliziotti che lottano per i diritti minimi degli sbirri. 

Lo sciopero della fame che ha fatto sara' inutile, lo facevano morire di fame se non decideva di smetterla e non è solo colpa del Ministero ma anche degli stessi colleghi che se ne sono infischiati perche' iscritti ad altro sindacato. UNO SCHIFO ma era e sara' sempre cosi' , cambiare è difficile perchè l'Unione potrebbe veramente destabilizzare il contesto e allora si che il Ministero e l'amministrazione inizierebbero a tremare.

Alla fine mi ha fatto piacere incontrarlo e gli ho detto una cosa su tutte ma mi ha detto che lo sapeva gia' : I NEMICI SONO DENTRO LE MURA NON FUORI). 
Una giornalista presente mi ha fatto una domanda : LEI E' UN EX AGENTE DI POLIZIA ? io ho risposto : UN POLIZIOTTO NASCE E MUORE SBIRRO.

Maurizio Cudicio un poliziotto nel cuore.

Torna su
TriestePrima è in caricamento