rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Caro energia: le sei regole per risparmiare gas ed elettricità

Legambiente diffonde alcuni consigli, riportati da QualEnergia (il portale dell'energia sostenibile che analizza mercati e scenari)

Si avvicina l'inverno e incombono gli aumenti dei prezzi del gas. Da ottobre, potrebbero aumentare anche del doppio, con rischio interruzioni delle forniture, quindi è fondamentale risparmiare anche nelle nostre abitazioni. Legambiente diffonde alcuni consigli, riportati da QualEnergia (il portale dell'energia sostenibile che analizza mercati e scenari), per tagliare subito i consumi di gas e di energia elettrica di almeno il 10%: un beneficio per le nostre bollette e una importante riduzione delle emissioni della CO2, in parte responsabile del surriscaldamento globale. Ecco le sei regole per un risparmio corretto:

1. Spegnere luci inutili e utilizzare lampadine a LED

Ogni luce accesa, se non serve, va spenta, e così anche per gli apparecchi elettronici. La tecnologia LED, a parità di energia consumata produce una luce 5 volte superiore rispetto alle classiche lampadine a filamento.

2. Tagliare i consumi stand-by e usare le ciabatte multipresa

In un anno diversi stand-by accesi possono pesare tra il 5% e fino al 10% dei consumi elettrici totali. E' importante non lasciare il caricabatterie del telefono attaccato alla corrente, perché continua a consumare elettricità.

3. Elettrodomestici più efficienti e come usarli

Scegliere elettrodomestici efficienti e valutarne la sostituzione se hanno più di 15-20 anni. Si può anche limitare ed efficientare l’uso degli elettrodomestici energivori, tra cui lavatrice (da usare a pieno carico, con temperature basse e scegliendo il programma eco), lavastoviglie (da usare a pieno carico e con lavaggio eco e senza asciugatura), il frigorifero (non inserire cibi caldi ed evitare di tenerlo aperto, tenerlo ordinato e sbrinare regolarmente il freezer) e il climatizzatore (che va tenuto ad una temperatura non superiore o inferiore ai 6 gradi rispetto a quella dell’ambiente esterno, consigliabile anche la modalità deumidificatore e la manutenzione periodica).

4. Ridurre l’utilizzo di acqua calda

Fare il bagno rispetto a fare una doccia di pochi minuti implica un consumo di acqua e di energia 3-4 volte superiore. Consigliabile installare frangi-getto o riduttori di flusso su rubinetti e doccette.

5. Risparmiare nella cottura dei cibi

Per chi usa il gas solo in cucina si può considerare l’installazione di un piano cottura a induzione. Raccomandati i coperchi, le pentole a pressione e, per preparare il tè, è preferibile usare il microonde. 

6. Come risparmiare sul riscaldamento e mantenere il comfort

Controllare la temperatura degli ambienti e tempi di accensione: riducendo di un grado la temperatura si risparmia circa l’8% della spesa in bolletta. È inutile, inoltre, tenere acceso l’impianto termico di giorno e di notte: un’abitazione efficiente trattiene il calore. Il tempo massimo di accensione giornaliero varia per legge a seconda delle 6 zone climatiche: da un massimo di 14 ore giornaliere in zona E (nord e zone montane) alle 8 ore della zona B (fasce costiere del Sud Italia). 

Per trattenere il calore è utile schermare le finestre durante la notte con persiane, tapparelle e tende pesanti ed evitare ostacoli alla circolazione dell’aria intorno ai termosifoni. E' opportuno inserire un pannello riflettente o un semplice foglio di carta stagnola tra parete e termosifone. Inoltre, per rinnovare l’aria di una stanza è sufficiente tenere le finestre aperte pochi minuti. E' infine importante utilizzare valvole termostatiche e dotare il proprio impianto di una centralina di regolazione della temperatura, oltre a sostituire la caldaia esistente con una a condensazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro energia: le sei regole per risparmiare gas ed elettricità

TriestePrima è in caricamento