rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Dopo la sentenza / Barriera Nuova - Città Nuova / Foro Ulpiano

Sentenza Meran, l'avvocato di parte civile: "La battaglia non finisce qui"

L'avvocato Biscotti: "Solleciteremo la Procura generale a fare ricorso in Cassazione". Sull'eccezione respinta: "Se la Corte accoglierà questa motivazione con rinvio, il processo si sposterà a Bologna"

TRIESTE - “C’è delusione e fiducia nel prosieguo del procedimento, adesso solleciteremo la Procura generale a fare il ricorso per Cassazione, cosa doverosa perché deve difendere il suo ricorso in appello”. Lo ha dichiarato l’avvocato di parte civile Valter Biscotti dopo la conferma della sentenza di assoluzione per Alejandro Augusto Stephan Meran, l’omicida degli agenti Rotta e Demenego. L’avvocato ha presentato un’eccezione, a cui si sono associate le altre parti civili, che è stata però respinta dalla Corte d’Assise d’Appello. Secondo Biscotti “per l’eccezione di riaprire il dibattimento, che è stata respinta senza nessuna motivazione, abbiamo fondati motivi, sulla base della giurisprudenza e della chiarezza del codice sul punto” di ritenere che la cassazione possa “ricominciare con un dibattimento dove le prove dichiarative, compresa la perizia, saranno nuovamente discusse. Su questo confidiamo”. “Se la Corte di Cassazione accoglierà questa motivazione con rinvio - ha concluso il legale di parte civile - il processo si sposterà a Bologna e quindi la battaglia non finisce qui”.

Il killer dei due agenti assolto anche in appello, confermati i 30 anni di Rems per Meran 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sentenza Meran, l'avvocato di parte civile: "La battaglia non finisce qui"

TriestePrima è in caricamento