Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Sentinelle Sedute, oltre 300 persone in Piazza Unità contro l'omofobia (FOTO)

Nonostante la pioggia durante la prima parte della manifestazione, buona presenza alla veglia organizzata dalle Sentinelle Sedute. Soddisfazioni per la buona riuscita dagli organizzatori. Nessuna provocazione delle Sentinelle in Piedi

Ottima partecipazione oggi pomeriggio in Piazza Unità alla prima veglia cittadina contro l'omofobia organizzata dalle Sentinelle Sedute ed appoggiata da Arcigay Trieste, JotAssassina e Lista di Sinistra.

Oltre 300 persone che, nonostante il tempo non certamente favorevole specie durante la prima parte della manifestazione, hanno colorato la piazza con ombrelli ed indumenti arcobaleno. Momento centrale della veglia è stata l'esposizione in piazza della gigantesca bandiera arcobaleno gentilmente offerta dal gruppo della JotAssasina.

Soddisfazione da parte degli organizzatori, i gestori della Pagina Sentinelle Sedute, Igor Longhi, Flavio Furian e Alen Domancic. Proprio Furian ci riferisce che «Questa vuole essere una risposta gioiosa ed allegra alle Sentinelle in Piedi ed un modo per ritrovarsi ed unire le diverse realtà che lottano contro l'omofobia. Organizzare veglie per togliere diritti agli altri non ci appartiene. Siamo favorevoli invece ad organizzare manifestazioni ed incontri affinchè tutti abbiano pari diritti. Siamo molto soddisfatti della partecipazione, ci sono le associazioni e la piazza estremamente colorata e variopinta».

«Questa manifestazione vuole essere solo propositiva - ci tiene a sottolineare Flavio Furian -. Il giorno dopo la prima veglia delle Ssentinelle in Piedi abbiamo avuto uno spunto comico ed abbiamo deciso di fare le sentinelle sedute sulla tazza del wc. Tantissimi hanno aderito da tutta Italia a questa simpatica iniziativa: tutto è iniziato così. E' stata in pratica la risposta a qualcosa che in quel momento ci offendeva. Io non provo risentimento umano verso alcuno, infatti abbiamo deciso di manifestare in modo pacifica e colorata come è avvenuto nel pomeriggio».

«Personalmente non ho ricevuto alcuna provocazione nei giorni precedenti alla manifestazione di oggi da parte delle Sentinelle in Piedi. Ho avuto modo una volta di partecipare ad una loro veglia come spettatore però non mi era piaciuta quella parte di persone che era andata là con l'intenzione di provocare eed offendere».

«Noi di Arcigay siamo molto contenti di partecipare oggi alla manifestazione che riteniamo storico per la nostra città perchè per la prima volta in città sono persone eterosessuali non legati a partiti e associazioni che organizzano una manifestazione contro l'omofobia e per promuovere i diritti delle persone LGBT». Così esordisce Andrea Tamaro, segretario di Arcigay Trieste.

 «Speriamo - conclude Andrea -  che questa partecipazione corale possa essere replicata sempre con il nostro appoggio e sostegno» .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sentinelle Sedute, oltre 300 persone in Piazza Unità contro l'omofobia (FOTO)

TriestePrima è in caricamento