Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Senza fissa dimora, Grilli: «Un milione di euro per le persone in difficoltà»

L'assessore alle Politiche sociali Carlo Grilli: «Il decoro della città e il sostegno alle persone in difficoltà sono due parti della stessa medaglia»

Lo ha ribadito l'assessore alle Politiche sociali Carlo Grilli intervenendo questa mattina (martedì 4 ottobre) alla conferenza stampa nella sede di via Mazzini 25, dove sono state chiarite alcune posizioni e illustrate le risposte messe in atto dall'Amministrazione comunale a favore e nei confronti delle persone senza fissa dimora.

«Non rassegno le dimissioni - ha detto Grilli con una battuta in risposta alle critiche dell'opposizione - e confermo la validità e la serietà del programma dell'Amministrazione Dipiazza, che coniuga la necessità di dare decoro alla città con un altrettanto valido supporto alle persone senza fissa dimora. Un fenomeno quest'ultimo ben noto, ma contenuto e che non raggiunge il livello di altre città». L'assessore Grilli smorza le polemiche, ribadisce l'importanza di operare tutti insieme, maggioranza e opposizione, nel rispetto dei rispettivi ruoli, per il bene della città e conferma il lavoro svolto in sintonia dalla giunta.

Partendo dall'impegno assunto con il piano sull'“Emergenza freddo” già alla fine della prima e poi anche nella seconda giunta Dipiazza, ricorda l'attività a sostegno della dignità delle persone del Centro diurno di via Udine, frutto di un Piano di zona del 2007. Conferma la costante azione sviluppata dal Comune di Trieste, assieme a Caritas, don Mario Vatta e Comunità di San Martino al Campo e Comunità di Sant'Egidio, precisando che l'Amministrazione comunale investe 1 milione di euro a supporto dei senza fissa dimora e che è già stata fatta la prima riunione in vista dell'emergenza freddo che caratterizzerà la stagione invernale.

Bisogna superare le polemiche strumentali -prosegue l'assessore Carlo Grilli- è impegnarci in modo collegiale e con responsabilità sui problemi veri, che sono soprattutto quelli dei giovani senza lavoro, dell'emergenza abitativa (il 10 ottobre si terrà il nuovo tavolo territoriale) e delle persone sole. Grilli sceglie quindi i toni bassi e la responsabilità, ribadisce che la giunta opera in sintonia, per sviluppare un'azione seria, anche perché quelli dei senza fissa dimora “sono temi che si accompagnano e non si risolvono” ma è necessario «affrontare anche il tema del decoro della città».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza fissa dimora, Grilli: «Un milione di euro per le persone in difficoltà»

TriestePrima è in caricamento