Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Viale Miramare

Senzatetto in Porto Vecchio, Autorità Portuale: «Avviati controlli, renderemo inaccessibili gli edifici occupati»

L'Autorità Portuale di Trieste, in seguito alla denunciata presenza di senzatetto in alcuni siti del Porto Vecchio, avvierà controlli bonificando falle in recinzioni

Con un comunicato stampa l'Autorità Portuale di Trieste rende noto che in data odierna, giovedì 20 ottobre, «abbiamo avviato con la società di vigilanza una serie di controlli su alcuni edifici in Punto Franco Vecchio (all'interno dell'attuale Punto Franco) per verificare ove si realizzi l'occupazione abusiva da parte di soggetti senza fissa dimora».

«Domani torneremo in questi siti accompagnati dalla Polmare e la Porto Trieste Servizi, per chiuderli e renderli inaccessibili e bloccheremo altresì eventuali falle nella recinzione che divide il Punto Franco dalla bretella,  passaggi che evidentemente erano utilizzati dagli abitanti di tali siti».

Almeno una decina le persone senza fissa dimora di etnia rom che sono state avvistate in Porto Vecchio dopo essere state "sfrattate" dalle ordinanze del sindaco Dipiazza dalla zona della sala Tripcovich e piazza Libertà che con mezzi di fortuna hanno ricavato delle "entrate" nella zona proibita del Porto Vecchio tagliando le reti metalliche.

Proprio oggi il vicesindaco Pierpaolo Roberti aveva scritto una lettera al presidente dell'Autorità Portuale Zeno D'Agostino, mettendo a disposizione anche la Polizia Locale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senzatetto in Porto Vecchio, Autorità Portuale: «Avviati controlli, renderemo inaccessibili gli edifici occupati»

TriestePrima è in caricamento