Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Trovata in Slovenia un'auto usata durante la sparatoria, all'appello mancano solo le armi

A darne notizia, confermata dal Procuratore Antonio De Nicolo, l'Ansa. Grande collaborazione con la polizia slovena. Restano da trovare ancora le armi utilizzate durante il gravissimo episodio di cronaca

"Una vettura utilizzata dal gruppo di cittadini kosovari che erano accorsi sul luogo della spedizione punitiva, sfociata nella sparatoria del 4 settembre in via Carducci a Trieste, è stata rinvenuta e sequestrata dagli inquirenti in territorio sloveno. Lo conferma il Procuratore capo di Trieste Antonio De Nicolo". A scriverlo è l'Ansa del Friuli Venezia Giulia. Secondo De Nicolo, raggiunto dall'Agenzia, "un importante tassello di un delicato puzzle è stato ottenuto grazie alla perfetta, rapida ed efficace collaborazione dei colleghi di Capodistria", con cui la Procura ha instaurato un "ottimo" rapporto". 

La macchina era stata abbandonata ed è stata perquisita. All'interno sarebbero stati trovati diversi elementi "utili alle indagini" ma sul quale regna il massimo riserbo da parte degli investigatori. Tutti gli aggressori, dopo gli arresti di questa mattina, sono stati identificati. Restano, come sostiene l'Ansa, "da individuare ancora le armi utilizzate nel corso dell'azione delittuosa. Le perquisizioni sono tuttora in corso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata in Slovenia un'auto usata durante la sparatoria, all'appello mancano solo le armi

TriestePrima è in caricamento