Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Oltre 1000 persone in una discoteca da 200 posti: sequestrato il Dalì

In troppi a ballare in pista: presi provvedimenti nei confronti della discoteca di Cervignano. Il questore Cracovia: «La questione ha assunto dei connotati molto gravi»

Foto UdineToday.it

Oltre mille persone alla festa "Caliente" (nome della serata) al  "Dalì" di Cervignano, una discoteca dalla capienza massima di 200. Tra i partecipanti anche diversi minori nonostante il divieto di ingresso nel locale previsto dalla licenza.

Sono queste le motivazioni del sequestro preventivo del locale, come riportato da UdineToday.it. La situazione è stata messa in evidenza da un’operazione interforze, gestita dalla squadra amministrativa della Questura di Udine, dai Carabinieri di Cervignano e dalla sezione cinofila della Guardia di Finanza di San Giorgio di Nogaro. L’operazione è scattata attorno alla mezzanotte tra sabato e domenica.

La struttura era così affollata da rendere difficile l'accesso alla struttura. Impossibile per i mezzi di soccorso farsi largo tra le automobili parcheggiate. Infatti durante i controlli una 16enne è stata colta da un malore e per far arrivare i soccorsi fino al locale è stato necessario attendere che se ne andassero diverse vetture. La giovane, una volta curata dal personale del 118, è stata consegnata al padre. 

Le verifiche sono andate avanti fino alle 5 del mattino. Alla titolare - una 40enne nata a Palmanova e residente a San Giorgio - sono state mosse diverse contestazioni, relative alla sicurezza.

Al vaglio degli inquirenti la posizione degli addetti alla sicurezza. Come ha sottolineato il Questore Claudio Cracovia: «I buttafuori frequentano corsi di sicurezza, hanno obblighi da rispettare moto precisi. Vaglieremo le loro posizioni, visto che rivestono un ruolo servente nei confronti della forza pubblica».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 1000 persone in una discoteca da 200 posti: sequestrato il Dalì

TriestePrima è in caricamento