menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi-sequestro di oro e sterline: oltre 400.000 euro nella cabina del camion

Materiale prezioso e valute scovate dai militari della Guardia di Finanza anche grazie all'utilizzo delle unità cinofile specializzate

Nei giorni scorsi, i finanzieri della Compagnia di Prosecco, coordinati e diretti dal Comando Provinciale di Trieste, hanno intercettato e controllato un tir ormai prossimo a imbarcarsi su una motonave con destinazione Turchia.

Sin dai primi accertamenti eseguiti sul posto, l’autista dell’autoarticolato di immatricolazione straniera ha manifestato segni di stress, tanto da indurre i militari a effettuare ulteriori e più approfonditi accertamenti presso la sede del Reparto, anche con l’ausilio dell’unità cinofila anti-valuta di stanza alla Compagnia di Gorizia.

Le ricerche eseguite nella cabina del mezzo hanno permesso di rinvenire, abilmente occultata tra gli effetti personali dell’autista, una busta al cui interno vi erano varie placchette di oro di forma irregolare, lingotti, una busta contenente scaglie del prezioso metallo nonché una moneta commemorativa di oro riportante l’effige di una caravella. Da una preliminare analisi sembrerebbe che gran parte di quanto rinvenuto derivi da fusione del metallo eseguito in maniera artigianale, certamente al fine di farne perdere l’origine e la legittima provenienza.

Gli ulteriori accertamenti, eseguiti anche grazie all’infallibile fiuto del quadrupede anti-valuta, hanno fatto scoprire un vano ricavato all’interno della tappezzeria della motrice del mezzo al cui interno vi erano allocate ben 11 confezioni di plastica, alcune sottovuoto, tutte contenenti valuta estera in vari tagli per un complessivo importo di circa 150.000 sterline inglesi.

Cosa avrebbe alimentato il controvalore dell’oro per oltre 6,2 kg nonché il denaro che si tentava di far espatriare in valuta pregiata è l’interrogativo a cui le indagini in corso cercheranno di dare una risposta. Al termine delle attività il camionista è stato deferito all'Autorità giudiziaria triestina per le ipotesi di riciclaggio, con contestuale sequestro di quanto rinvenuto, il cui controvalore ammonterebbe a oltre 400.000 euro

3feb16. sequestro oro sterline guardia di finanza gdf-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento