Serbatoio di gpl instabile per le forti piogge: sul posto anche i Vigili del fuoco di Trieste

Il serbatoio, collocato su un pendio, a seguito delle avverse condizioni meteorologiche di questi giorni, poteva rappresentare un potenziale pericolo di instabilità.

Diverse squadre dei vigili del Fuoco sono intervenute questo pomeriggio nella frazione di Tarpezzo, nel comune di San Pietro al Natisone, per la bonifica di un serbatoio fuori terra contenente gpl. Il serbatoio, collocato su un pendio, a seguito delle avverse condizioni meteorologiche di questi giorni, poteva rappresentare un potenziale pericolo di instabilità. Per evitare il peggio, sul posto, sono intervenuti il nucleo specializzato Nbcr del comando di Venezia, una squadre del nucleo di Trieste e personale del distaccamento dei vigili del fuoco di Cividale del Friuli.

L’azienda che gestisce l'impianto era impossibilitata ad effettuare lo svuotamento in quanto non era possibile raggiungere in sicurezza il contenitore, si è quindi deciso di procedere con lo svuotamento del contenuto residuo di gpl (circa 300 litri) con la tecnico della combustione del prodotto che è stato convogliato in un'apposita torcia collocata all'esterno. L'operazione si è svolta nella massima sicurezza. Il serbatoio, della capacità di 1.000 litri, verrà rimosso da parte della ditta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Prima neve sul Carso: disagi e mezzi spargisale in azione, a Trieste chiusi i giardini

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

Torna su
TriestePrima è in caricamento