Cronaca

Serracchiani: «A Trieste sportello informativo per la comunità serba»

Lo sportello, promosso dal Comune di Trieste e istituito dalla Regione attraverso la legge 3/2013, che assegna anche un contributo di 30mila euro, mira a riconoscere il ruolo ricoperto dalla comunità serba nell'estremo Nordest d'Italia

È stata firmata oggi a Trieste la convenzione annuale per l'apertura di uno sportello informativo dedicato alla comunità serba presente in Friuli Venezia Giulia.

Lo sportello, promosso dal Comune di Trieste e istituito dalla Regione attraverso la legge 3/2013, che assegna anche un contributo di 30mila euro, mira a riconoscere il ruolo ricoperto dalla comunità serba nell'estremo Nordest d'Italia per lo sviluppo delle relazioni bilaterali, garantendo un servizio volto alla maggiore integrazione sociale, economica e culturale.

Il documento che disciplina avvio e gestione dello strumento informativo è stato siglato dalla presidente della Regione, Debora Serracchiani, dal sindaco Roberto Cosolini, dal console generale di Serbia a Trieste, Dragan Kicanovic, da Walter Stanissa per la CCIAA e dal presidente della Comunità religiosa serbo ortodossa di Trieste, Zlatan Selakovic, che ne gestirà l'operatività.

«È un passo importante - ha commentato Serracchiani - per rafforzare ulteriormente i rapporti con la Serbia dopo la recente visita a Belgrado, grazie alla quale anche i nostri imprenditori hanno avviato contatti eccellenti».

«Un ottimo lavoro - ha proseguito la presidente della Regione - che ha visto Trieste e il sindaco Cosolini in prima linea a tutto vantaggio delle nostre comunità e dei rispettivi Paesi».

«Siamo entusiasti - ha affermato Cosolini - perché questo sportello completa ed aggiunge valore all'apporto della comunità serba a Trieste, città che sta crescendo in maniera esponenziale da quando utilizza al meglio la propria diversità».

Sulla stessa lunghezza d'onda di Serracchiani e Cosolini il console Kicanovic ("un trampolino verso molti altri interscambi tra le due realtà") e il massimo esponente della comunità, Selakovic, che ha sottolineato la storicità della presenza serba a Trieste dove, con oltre 10mila abitanti, rappresenta oltre la metà delle presenze straniere nel capoluogo giuliano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serracchiani: «A Trieste sportello informativo per la comunità serba»

TriestePrima è in caricamento