Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Porto, Serracchiani incontra l'ambasciatore svizzero: «Grande interesse, sviluppo da velocizzazione della linea ferroviari»

Affrontata anche la questione dell'immigrazione con riferimento ai flussi di transfrontalieri che interessano i confini del Friuli Venezia Giulia

Immigrazione, collegamenti, Europa e i riflessi del voto sul referendum  costituzionale del 4 dicembre. Questi i temi affrontati a Roma nell'incontro fra la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e l'ambasciatore svizzero in Italia, Malta e San Marino, Giancarlo Kessler.

In particolare, l'attenzione del diplomatico elvetico è ricaduta sull'intermodalità e sugli investimenti che la Regione sta facendo sul Porto di Trieste e sulla velocizzazione della linea ferroviaria, sia merci che passeggeri, che collega la stessa Trieste a Venezia.

È stata poi affrontata la questione dell'immigrazione con riferimento ai flussi di transfrontalieri che interessano i confini del Friuli Venezia Giulia, alla luce della recente consultazione sui lavoratori italiani che si è svolta in Canton Ticino. A tal riguardo, Serracchiani ha sottolineato che i numeri registrati nelle nostre frontiere, con Slovenia e Austria, sono inferiori rispetto a quelli fra Svizzera e Italia.

Il confronto poi si è spostato sulla politiche dell'Unione Europea nei confronti dell'immigrazione, che di fatto non aiutano l'Italia a gestire il problema degli sbarchi.


Infine, anche a seguito dell'incontro fra il premier  italiano Matteo Renzi e il presidente degli Stati Uniti Barak Obama, l'ambasciatore Kessler ha voluto approfondire il tema del referendum  costituzionale e dei possibili risvolti per l'Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, Serracchiani incontra l'ambasciatore svizzero: «Grande interesse, sviluppo da velocizzazione della linea ferroviari»

TriestePrima è in caricamento