Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Porto di Trieste, Serracchiani: «Menzionato da Gentiloni in Cina per il suo valore»

«Continueremo il nostro impegno sul fronte delle infrastrutture strategiche e delle relazioni internazionali»

«La puntuale menzione del porto di Trieste fatta dal presidente Gentiloni nel corso della sua visita in Cina ribadisce quanto sia chiaro al Governo il valore del nostro scalo e quanto grande sia il suo potenziale strategico non solo per la regione ma per tutto il Paese».
Lo ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani commentando le parole del premier Paolo Gentiloni a Pechino, dove si è recato per partecipare al Forum 'One belt, One Road', promosso dal presidente cinese Xi Jinping.
Gentiloni ha detto che l'Italia «con i suoi porti - da Genova e Trieste (e i loro corridoi ferroviari con l'Europa) ma anche Venezia - offre una capacita' portuale come credo nessuno».

Per Serracchiani »questa grande opportunità rappresentata dalla Via della Seta l'abbiamo presente in modo molto concreto in Friuli Venezia Giulia, ed è per questo che la nostra legislatura è stata un continuo e fortissimo impegno sul fronte delle infrastrutture strategiche e delle relazioni internazionali. I risultati si stanno già vedendo ma sono convinta che possiamo e dobbiamo essere più ambiziosi. E anche più compatti, mettendo a sistema tutte le risorse più avanzate dei territori per essere - ha concluso - sempre più competitivi e attrattivi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto di Trieste, Serracchiani: «Menzionato da Gentiloni in Cina per il suo valore»

TriestePrima è in caricamento