Cronaca

Sesso in strada a Monfalcone, Cisint: «Richiesto incremento forze dell'ordine» (VIDEO)

Il primo cittadino ha contattato ufficialmente il prefetto per rinforzare il servizio notturno della Polizia locale

Dopo gli atti osceni a cielo aperto e in prima serata nelle strade di Monfalcone, non si sono fatte attendere le dichiarazioni ufficiali del primo cittadino, Anna Cisint: «Ieri mattina abbiamo presentato immediatamente un esposto alle forze dell'ordine perché verifichino la sussistenza di eventuali profili penali nella vicenda del triste e schifoso video. Anche per incrementare la presenza delle forze dell'ordine sul nostro territorio ho chiesto un tavolo di ordine e sicurezza pubblica al Prefetto che si terrà nei primi giorni di maggio».

Il celere provvedimento è stato annunciato dal sindaco sulla sua bacheca Facebook, lo stesso canale dove è stato diffuso il video, immediatamente virale, dell'accoppiamento "en plein air". Verso l'ora di cena del 24 aprile, in via Barbarigo, due giovani dalle fattezze non identificate sono state filmati in atteggiamenti spinti, distesi a terra, incuranti dei passanti. Il "gioco" era andato abbastanza oltre perché alla fine del filmato si vede distintamente l'uomo nell'atto di riallacciarsi i pantaloni, tuttavia nonostante la pioggia di indignazione su Facebook, nessuno ha avvertito le autorità.

Ci ha pensato Anna Cisint, ma non si è fermata a questo: «Domani la giunta comunale delibererà un piano di sicurezza e di utilizzo degli uomini e delle donne della polizia locale a cui sin dall'inizio ho chiesto maggior presenza sul territorio. Rispetto a novembre l'organico dei vigili è congruo perché cresciuto di 5 unità. I loro turni terminano però in orario serale perché per il notturno servirebbero incrementi di organico notevolissimi. Quindi al Prefetto chiederò che si rinforzino ulteriormente le squadre per un servizio notturno più capillare».

Un'episodio che ha di certo causato turbamento, ma grazie al quale si è innescata una reazione che si auspica abbia effetti favorevoli per la pubblica sicurezza. Oltre a questo, Cisint si è anche premurata di cancellare spiacevoli strascichi: «Censuro la pubblicazione del video senza se e senza ma considerato che l'accesso a fb è anche libero ai minori. Quando io ricevo segnalazioni del genere utilizzo un unico canale: l'invio alla Polizia».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso in strada a Monfalcone, Cisint: «Richiesto incremento forze dell'ordine» (VIDEO)

TriestePrima è in caricamento