Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Sfratti per Morosità da Crisi Economica: 1253 Interventi del Comune di Trieste

Dal Comune erogati 534.000 euro, oltre alla destinazione di 668 alloggi 23.4.2014 | 13.58 - L'assessore alle Politiche sociali del Comune di Trieste interviene sul problema degli sfratti per morosità, che emerge in questo periodo con più...

Dal Comune erogati 534.000 euro, oltre alla destinazione di 668 alloggi

23.4.2014 | 13.58 - L'assessore alle Politiche sociali del Comune di Trieste interviene sul problema degli sfratti per morosità, che emerge in questo periodo con più drammaticità che negli anni scorsi, come conseguenza di una crisi economica, che anche nella nostra città ha colpito le fasce più deboli della popolazione. Nel corso di tutto il 2013 il problema della perdita della casa è stato oggetto di azioni di contrasto da parte dell'Assessorato, sia a livello di erogazione contingente e continua di contributi economici alle persone e alle famiglie, sia a livello di messa in campo di azioni più generali, che il Comune di Trieste ha promosso, pur in una situazione finanziaria difficile anche per gli stessi Enti locali.

Lo scorso anno i contributi per evitare gli sfratti hanno riguardato ben 1.253 interventi. 283 inquilini Ater hanno evitato lo sfratto grazie all'erogazione tramite il Comune del Fondo Sociale Ater. Con fondi del bilancio comunale sono stati erogati 970 contributi per un totale di 534.000 euro. Una parte consistente di questi contributi, pari a 197.000 euro, è stata destinata a fronteggiare le cosiddette morosità incolpevoli, che riguardano in particolare quelle persone che rischiano di perdere la casa a causa della perdita del lavoro.
Anche gli alloggi del patrimonio comunale vengono utilizzati al massimo delle possibilità, in particolare quelli riservati alle situazioni di emergenza sociale, di questi 668 sono destinati agli sfrattati.

È chiaro però che queste azioni di tamponamento dell'emergenza non sono strumenti sufficienti ad affrontare una crisi quale è quella che si va delineando in questo periodo, perciò il Comune si è attivato attraverso altri canali, per cercare di favorire al massimo condizioni di utilizzo di alloggi di edilizia privata, supportando gli inquilini ed i proprietari nelle situazioni di morosità dovuta alla perdita del lavoro attraverso il meccanismo virtuoso dell'Agenzia Solidarietà per l'Affitto.

L'assessore alle Politiche sociali del Comune di Trieste si è attivata inoltre in plurime occasioni nelle sedi istituzionali, in particolare presso la Prefettura, per trovare soluzioni di sistema, cha vanno dal blocco degli sfratti all'erogazione di contributi per la morosità incolpevole. Il Comune da solo non ha infatti né le risorse, né le competenze per affrontare in maniera organica ed efficace problematiche che emergono anche e in maggior misura a livello nazionale. Tuttavia l'impegno dell'assessore in questo momento è quello di attivare tutti i possibili canali che possano favorire l'innesco di meccanismi virtuosi e per questo lancia un appello alle altre istituzioni coinvolte, Regione e Prefettura, perché quanto prima possano essere messe in campo azioni incisive per la salvaguardia del diritto all'abitare dei nostri cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfratti per Morosità da Crisi Economica: 1253 Interventi del Comune di Trieste

TriestePrima è in caricamento