Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

“Vado a costituirmi”, due arrestati al confine per sfruttamento della prostituzione minorile

Pendeva su di loro un provvedimento della Procura di Torino. I due facevano parte di una banda dedita allo sfruttamento della prostituzione di loro connazionali, anche minorenni. I Carabinieri hanno arrestato entrambi e li hanno condotti al Coroneo

I Carabinieri di Aurisina hanno arrestato due cittadini rumeni di 30 e 26 anni in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Torino per reati inerenti la prostituzione, anche minorile.

Una pattuglia del Radiomobile di Aurisina impegnata in controlli di retrovalico a Fernetti ha fermato un autobus di linea per l’identificazione dei passeggeri. Subito si è fatto avanti un uomo che ha mostrato ai militari un biglietto scritto del proprio avvocato, con l’indicazione che il suo cliente era in viaggio per andare a costituirsi.

I militari hanno quindi approfondito la vicenda e hanno avuto conferma dell’esistenza del provvedimento restrittivo pendente nei confronti dello straniero,scoprendo altresì che sul pullman viaggiava anche un secondo uomo, suo amico, anch’egli destinatario dello stesso provvedimento. Entrambi, infatti, erano ricercati perché facenti parte di una banda di rumeni dedita allo sfruttamento della prostituzione di loro connazionali, anche minorenni. I Carabinieri hanno arrestato entrambi e li hanno condotti al Coroneo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Vado a costituirmi”, due arrestati al confine per sfruttamento della prostituzione minorile

TriestePrima è in caricamento