menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgomberi dei bivacchi, Roberti: «Posti per profughi li trovano e barboni li lasciano in strada?»

Alle 6.00 di ieri mattina sono partiti gli sgomberi da parte dell'AcegasApsAmga dei rifiuti lasciati dai senzatetto nelle zone in prossimità della sala Tripcovich e Porto Vecchio

Sono cominciati ieri mattina presto gli sgomberi dei rifiuti e del materiale lasciato dai senzatetto nella zona di piazza Libertà, Porto Vecchio e sala Tripcovich. Bivacchi che come preannunciato sarebbero stati rimossi quanto prima.

Il vicesindaco Pierpaolo Roberti: «Già nei giorni precedenti la Polizia Locale aveva avvisato che saremmo arrivati sabato mattina, quindi ieri non abbiamo trovato nessuno, solo sporcizia e degrado.
La famiglia bulgara che dormiva sotto l'arco in Porto Vecchio era lì da anni, da prima che si trovassero 800 posti letto per richiedenti asilo, da prima che il dormitorio fosse destinato in parte per richiedenti asilo, da prima che la Casa del Clero venisse destinata per afghani e pakistani».

Continua poi Roberti: «Ora possono anche dipingermi come cattivone, però un pensiero io ve lo pongo: per quale motivo per 800 richiedenti asilo si trova un'immediata sistemazione e per la famiglia bulgara no? Perché la Casa del Clero viene usata per richiedenti asilo e per barboni no? Perché il Teresiano è in parte utilizzato per richiedenti asilo, se davvero mancano posti?
Perché io le risposte che mi do sono due soltanto: o il cattivone sono io, ma i "buoni" i posti li trovano solo se sono a pagamento, con i 35 euro al giorno, oppure, come sostengo, questa gente non vuole un tetto, vuole la strada e la strada io non gliela concedo».

Le operazioni di sgombero sono durate diverse ore, proprio per la mole di materiale misto a rifiuti, accumulato in anni e anni di permanenza in quelle zone di diverse decine di persone senza fissa dimora.

14568252_10210927382010107_3027786142124565148_n-3 14572164_10210927382090109_8418585223086277665_n-2 14440887_10210927382050108_4905068058856250690_n-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento