Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Inaugura il Mercatino di Natale 2017: shopping e folla nonostante il tempo avverso

Per l’edizione 2017 è già tempo di record quanto a numero di operatori, estensione dell’area di mercato, rappresentanza estera di imprese, corredo ambientale e durata dell’evento

Taglio del nastro, questa mattina, in piazza Unità d’Italia, per il Mercatino di Natale 2017, tra tanta voglia di shopping e atmosfera, nonostante il meteo avverso, con l’apertura delle 120 casette della manifestazione.

Anche se appena iniziata, per l’edizione 2017, è intanto già tempo di record quanto a numero di operatori, estensione dell’area di mercato, rappresentanza estera di imprese, corredo ambientale e durata dell’evento. La rassegna, voluta dall’amministrazione comunale ed organizzata da Terziaria Trieste, rispetto agli anni scorsi, si protrarrà intanto per due giornate in più. Si concluderà infatti il giorno di Santo Stefano e non più, come in passato, alla vigilia di Natale. Il Mercatino, sostenuto da Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed AcegasApsAmga, è aperto ogni giorno dalle 10.00 alle 20.00 ad esclusione del venerdì e del sabato, quando l’orario verrà prolungato sino alle 21.00.

Ampliata, come detto, anche l’area espositiva che abbraccia di fatto quasi tutto il centro cittadino (Largo Barriera Vecchia, piazza Goldoni, piazza S. Giovanni, piazza S. Antonio e vie limitrofe Dante, Genova, Ponchielli, Paganini, Torri, San Lazzaro, piazza della Borsa e piazza dell’Unità Italia), con quest’ultima che, per la prima volta, fa da cornice alle casette. Bypassato pure il tetto dei cento stand, visto che, quest’anno, le postazione prettamente commerciali assegnate sono state 113. A queste si aggiungono ulteriori 3 casette riservate alle squadre sportive della citta, altre 2 sono occupate a rotazione da 10 Onlus locali, un’altra ancora è sede del Presepe didattico mentre, in un’ultima casetta, trova spazio appunto la stessa AcegasApsAmga che presenta le proprie attività, incoraggia le buone pratiche nello smaltimento dei rifiuti e si pone a disposizione dei cittadini per raccogliere suggerimenti, proposte e criticità riscontrate.

La casina della multiutility è ubicata nella consueta postazione in piazza Sant’Antonio, in prossimità della chiesa di San Spiridione ed è aperta da lunedì al sabato dalle 12 alle 19, mentre i giorni festivi, sempre con orario continuato, dalle 10.30 alle 19.30. Un’altra iniziativa a corredo del Mercatino, inedita, giunge da Trieste Trasporti, nel quadro di una mobilità sostenibile. Con il progetto “Park&Ride”, l’azienda di trasporto pubblico mette infatti a disposizione tre parcheggi gratuiti, quelli di S. Andrea, S. Giovanni e via Flavia/piazzale Cagni (i primi due normalmente a pagamento) dove, dalle 16.00 alle 21.00 e sino al 24 dicembre, si può lasciare la vettura per raggiungere l’area di mercato grazie ad una Navetta (dal parcheggio di S. Andrea) o con mezzi pubblici ordinari dagli altri, usufruendo in tutti i casi di un biglietto ad hoc, gratuito, con convalida di sola andata, che copre appunto 5 ore (16.00/21.00). Ulteriore novità, correlata all’evento-Mercatino, è poi la pista sintetica, di ultima generazione, di pattinaggio su ghiaccio del “Giulia”.

Agli espositori sono stati consegnati dei buoni che, a fronte di una spesa anche minima, sono dati ai clienti che possono così accedere gratuitamente all’impianto.

Tornando all’offerta commerciale, l’ineguagliato numero di imprese partecipanti all’edizione di quest’anno, testimonia il crescente appeal del Mercatino per gli operatori economici. Dalle 36 casette del 2012 si è passati alle 55 dell’anno successivo, alle 57 del 2014, poi alle 89 del 2015, alle 98 dello scorso anno per giungere infine alle 120 di quest’anno. Un trend all’insegna costante del segno più, determinato dal format del Mercatino e dalla qualità delle proposte, selezionate con la massima cura, al fine di proporre un giusto mix fra le varie merceologie, prevalentemente di carattere natalizio.

Principali attori della manifestazione sono ovviamente le casette la metà delle quali circa (52 su 120), è occupata da operatori triestini o provenienti da altre zone della regione. In crescita, inoltre, anche il numero di espositori stranieri, con 9 nazioni rappresentate (Croazia, Finlandia, Gran Bretagna, Repubbliche Baltiche, Russia, Serbia, Slovenia, Spagna ed Ungheria). Il mix di colori, gusti e tradizioni consentirà di far conoscere, acquistare e degustare eccellenze di molte regioni italiane, garantendo l’ imbarazzo della scelta, sia sul versante degli acquisti che su quello delle degustazioni.

Il Mercatino 2017, come anticipato in precedenza, è anche solidarietà e sport. Sono infatti presenti 10 ONLUS del territorio (AMU – Azione Mondo Unito – Auxilia, ASSG Scout, Associazione Il Mondo di Susanna, Associazione Si può fare, Cooperativa Lybra - ACLI, Croce Rossa Italiana, Habitat Microaree del Comune di Trieste, Querciambiente, Scuola Nazario Sauro) che sensibilizzano i visitatori sui rispettivi operati svolti a beneficio della collettività La rassegna anche quest’anno, può contare sulla grande vetrina del web. Fra le casette, infatti, è possibile imbattersi nel Gingerbread men, per un selfie in allegria, da postare all’istante e condividere con gli amici su Facebook. Sempre in ambito social, c’è anche una pagina Facebook, dedicata appunto al Mercatino di Natale di Trieste, aperta a proposte, idee, suggerimenti, critiche costruttive, per un Mercatino sempre più condiviso e patrimonio di tutti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugura il Mercatino di Natale 2017: shopping e folla nonostante il tempo avverso

TriestePrima è in caricamento