menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Shopping" all'Oviesse: entra in camerino, strappa le etichette e tenta la fuga

Denunciata per furto una donna, M.R., nata nel 1962 in Iran, sprovvista di documenti e irregolare in Italia. Ha prelevato merce per 78 euro, si è diretta verso il camerino dove ha tolto gli anti-taccheggio dai capi. È stata fermata all'uscita del negozio. Intervenuto il 113

Ieri pomeriggio personale della Polizia di Stato ha denunciato per furto una donna, M.R., nata nel 1962 in Iran, sprovvista di documenti e irregolare in Italia.

È stata notata da un’addetta alla sicurezza aggirarsi in modo sospetto all’interno del negozio Oviesse all’interno del centro commerciale Torri d’Europa. Ha prelevato dagli espositori e degli scaffali alcuni capi d’abbigliamento per un valore complessivo di quasi 78 euro e si è diretta verso un camerino di prova.

L’addetta l’ha seguita e ha sentito dall’esterno rumori riconducibili agli strappi delle etichette. Uscita, l’iraniana si è diretta verso le casse, le ha superate senza pagare ed è stata fermata e invitata ad esibire quanto presente nella propria borsa. Nella tasca della giacca, inoltre, aveva le etichette anti-furto da poco strappate.

Nel frattempo è stato informato il 113 e sul posto si è recato un equipaggio della Squadra Volante della Questura che ha identificato la donna e, dopo gli accertamenti e le formalità di rito, l'ha denunciata alla locale Procura della Repubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento