Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

«Siamo a Trst», bufera Facebook per Alessandro Borghese

Burrascoso "day after" per lo chef e conduttore di "4 Ristoranti": «Non voleva essere un rimando storico assolutamente. È solo curioso trovare tabelle stradali con una parola senza vocali. Tutto qua»

La puntata triestina di "4 Ristoranti", il programma di Sky Uno condotto dallo chef Alessandro Borghese, si lascia dietro una scia di polemiche, ma anche molta pubblicità per la città e i quattro ristoranti coinvolti nel programma. 

La polemica, che ha visto la pagina dello chef e i gruppi Facebook locali bombardati di commenti negativi dei triestini, sta nell'apertura della puntata, poche parole e lettere che hanno sollevato un polverone "storico": «Siamo a Trst». «"Trst in Italiano Trieste" è un'offesa alla storia di questa città e a tutte le vittime che hanno combattuto per la sua italianità. Pessimo inizio», «Maa dai Alessandro... Trst?Ma chi ti ha suggerito questo esordio tristissimo? Vergognati e chiedi scusa a tutta la città di Trieste...», «Alessandro trieste è italiana: è stato sparso sangue per restare italiana. Trst non esiste. Solo Trieste italiana». Questi i commenti più gettonati e il pensiero "diffuso" sul social network. 

A loro ha risposto direttamente Alessandro Borghese, che sottolinea di non avere un social media manager: «Non voleva essere un rimando storico assolutamente. È solo curioso trovare tabelle stradali con una parola senza vocali. Fermarsi ad una sola parola di tutto il discorso storico, fatto volontariamente a piazza Unità d'Italia, non è molto ragionevole. Buonanotte a tutti».

Passando poi agli aspetti positivi della puntata, c'è da sottolineare la grande vetrina mediatica per la città, sia dal punto di vista monumentale che gastronomico. Inoltre, per dare un peso anche alla "pubblicità" ricevuta dai quattro ristoranti in gara, le loro pagine Facebook posso darne una misura: il "vincitore morale" è senza dubbio l'Antico Spazzacamino che in un giorno ha visto aumentare di 338 like (5.533,3% nuovi "mi piace") la pagina, secondo posto "social" per il ristorante Ai Fiori (165 like, pari al 1.962,5% nuovi "mi piace"), terzo posto per la Chimera di Bacco (155 like, pari al 2.114,3% di nuovi "mi piace"), infine il C'era una volta (79 like, pari al 3.850% nuovi "mi piace"). 

Vittoria schiacciante dell'Antico Spazzacamino anche sul "sondaggio" del gruppo Facebook più importante della città, Te son de Trieste se.......

5gen17. sondaggio 4 ristoranti-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Siamo a Trst», bufera Facebook per Alessandro Borghese

TriestePrima è in caricamento