Cronaca

Siamo Trieste, continua a crescere la lista delle attività aderenti

Al 2 giugno sono 63 le attività imprenditoriali che hanno deciso di sostenere il progetto che punta a supportare la Pallacanestro Trieste per la stagione 2019-2020. "Molte aziende devono ancora restituirci il contratto sottoscritto" così uno dei fondatori, Alberto Kostoris. Al momento manca la grande distribuzione

Siamo Trieste, il progetto che punta a supportare la Pallacanestro Trieste con la realizzazione di una rete commerciale in grado di aiutare la società di basket, ha pubblicato ieri la lista delle aziende che per il momento hanno aderito all'idea. Dal sito di ST si contano infatti 63 attività imprenditoriali e non che hanno sottoscritto l'accordo di cui il primo bilancio si avrà verso la fine del mese di giugno, come precisato da Alessandro Martelli durante la conferenza stampa di presentazione di Siamo Trieste di qualche settimana fa.  

Tra i fondatori anche l'avvocato Alberto Kostoris che ha affidato alla sua pagina Facebook il commento e la riflessione sull'andamento dell'ambizioso progetto. "Poche aziende aderenti, manca la grande distribuzione, le principali" ha scritto in un post. "Ebbene ci tengo a precisare quanto segue. Su questo progetto ci stiamo lavorando, al momento, in quattro, il presidente Alessandro Martelli su tutti, senza l’aiuto di nessuno e non voglio dire di più".

"Molte aziende devono restituirci il contratto"

L'interesse delle singole imprese e della grande distribuzione - che giocherà un ruolo importante, se non fondamentale nella crescita del progetto - si è dimostrato elevato fin da subito. "Molte aziende che avevano manifestato interesse devono ancora restituirci il contratto sottoscritto, quindi la lista iniziale è destinata a crescere" ha precisato Kostoris. "Anche sulla grande distribuzione ci stiamo lavorando e speriamo di chiudere a breve. Tuttavia, come abbiamo detto da principio, la riuscita di questo progetto è tutta nelle mani di noi tifosi e di nessun altro. Ciascuno di noi puó fare, adesso, qualcosa di concreto".

Kostoris ha poi colto l'occasione per ribadire il concetto alla base del progetto Siamo Trieste. "Avete un’azienda? Conoscete qualche imprenditore? Frequentate un bar, un’alimentari, una salumeria, un frutta & verdura? Bene, spendete una parola per invitarli ad entrare nel progetto. Più saremo più possibilità di successo avremo - ha concluso l'avvocato - perchè noi SiamoTrieste".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siamo Trieste, continua a crescere la lista delle attività aderenti

TriestePrima è in caricamento