Cronaca

Sicurezza a Capodanno, Prefetto Porzio: «Maggiori controlli ma niente psicosi»

Il prefetto di Trieste Annapaola Porzio in un'intervista all'emittente televisiva TeleQuattro sulla sicurezza a Trieste nel periodo festivo

Foto da frame servizio TeleQuattro

«Il territorio della provincia di Trieste non segnala problemi di sicurezza», queste le parole del prefetto Annapaola Porzio rilasciate all'emittente TeleQuattro, al termine della riunione del Comitato ordine e sicurezza che nella tarda serata di ieri ha stabilito le misure da adottare in vista della notte di San Silvestro alla luce di quanto accaduto tre giorni fa a Berlino. «Ciò non toglie - ha aggiunto Porzio - che si debba essere attenti e non si possa sottovalutare nulla.» 

«L'unico strumento che consente di essere certi che non si verifichi nulla di grave - ha concluso il prefetto - è quello della prevenzione. E dunque prevenzione allo spasimo presenza
capillare sul territorio per tutte le Forze dell'ordine, controlli marittimi per presidiare ogni accesso alla città. Non verranno posizionate barriere anti camion nei pressi delle piazze, delle vie principali, ma d'allerta resterà altissima, senza tuttavia arrivare ad una sorta di psicosi.» 

Il prefetto ha inviato una richiesta per ottenere dal Ministero dell'Interno un rafforzamento degli organici. La fine del giubileo potrebbe consentire di dislocare sul territorio uomini e donne impiegati a Roma. In tal senso la richiesta della prefettura fa il paio con una analoga presentata anche dal Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza a Capodanno, Prefetto Porzio: «Maggiori controlli ma niente psicosi»

TriestePrima è in caricamento