menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza, Serracchiani: «Trovato un accordo per dare uno spazio idoneo alla Questura di Gorizia»

La Regione ha messo a disposizione la sede di piazzale San Francesco, di proprietà regionale

«Abbiamo raggiunto un accordo con il Ministero delle Infrastrutture che consente alla Questura di Gorizia di poter disporre per i propri uffici di nuovi spazi, idonei alle esigenze e alla funzionalità del servizio nei termini previsti dalla legge». Lo ha annunciato oggi la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, intervenendo dell’8° Congresso provinciale di Gorizia del Sindacato unitario lavoratori polizia (Siulp) che si è tenuto oggi nel capoluogo isontino, alla presenza del questore Lorenzo Pillinini.

Il palazzo che attualmente ospita gli uffici della Questura di Gorizia, infatti, necessita di essere sgomberato per la futura esecuzione di lavori resi improcrastinabili dalle condizioni ormai fatiscenti dell’edificio, e a tal fine la Regione ha messo a disposizione la sede di piazzale San Francesco, di proprietà regionale. «Questa operazione è possibile - ha spiegato Serracchiani - perché saranno liberati a carico della Regione gli spazi attualmente occupati dal personale del Provveditorato delle opere pubbliche, a cui è stata offerta una soluzione alternativa condivisa dallo stesso Ministero».

Dopo aver comunicato la soluzione dell’annoso problema della Questura di Gorizia, Serracchiani ha sottolineato l’apprezzamento per la collaborazione istituzionale e per il lavoro svolto dalle Forze dell’ordine in un territorio complesso come l’area isontina, sulla quale insistono, tra le altre, le problematiche legate alla prossimità del confine e alla presenza di un colosso industriale delle dimensioni di Fincantieri. La presidente della Regione ha rivolto «un particolare plauso agli uomini e alle donne della Polizia di Stato per la non semplice gestione delle situazioni legate al fenomeno migratorio, che vengono affrontate con professionalità, competenza e un senso del dovere che spesso porta il personale in divisa ad andare oltre a quelle che sono le proprie funzioni». E proprio sul tema dell’immigrazione Serracchiani ha espresso l’auspicio di un futuro «intervento a livello parlamentare sugli strumenti legislativi che regolano l’impiego delle forze dell’ordine e degli apparati giudiziari, a fronte di una sempre più palese inadeguatezza di leggi e norme attualmente in vigore».

In un inciso finale Serracchiani ha indicato«l’esigenza di affrontare a tutti i livelli il problema della frammentazione della rappresentanza sindacale, nell’interesse di coloro che sono rappresentati».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento