menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Sicurezza stradale: Regione lavora su prevenzione e limiti velocità a 30 Km orari

La presidente Debora Serracchiani interviene alla conferenza sulla sicurezza organizzata dal Moto Club del capoluogo giuliano: «Emanato un bando per incentivare i Comuni a limitare la velocità nelle zone centrali urbane a 30 km/h»

«Quando si parla di sicurezza stradale bisogna ricordare che il Friuli Venezia Giulia è l'unica Regione ad avere dal 2006 una mappatura degli incidenti e questo ci consente di capire dove ci sono maggiori rischi per poter intervenire. Inoltre, investendo sulla prevenzione, abbiamo emanato un bando per incentivare i Comuni a limitare la velocità nelle zone centrali urbane a 30 km/h».

Così la presidente Debora Serracchiani, ieri a Trieste, nel corso del suo intervento alla conferenza sulla sicurezza organizzata dal Moto Club del capoluogo giuliano, nell'ambito delle manifestazioni per il 110° anno della fondazione del sodalizio. 

Serracchiani, sottolineando che l'attenzione della Regione è rivolta anche al miglioramento delle infrastrutture viarie, ha ribadito che la sicurezza «è il più delle volte una questione di testa» e che bisogna quindi lavorare molto sui giovani e sulla troppa confidenza con la quale alle volte vengono usati i mezzi di grossa cilindrata.

Oltre alla presidente, fra gli altri, ha partecipato all'incontro anche l'ex campione di motociclismo Marco Lucchinelli, il quale ha fatto presente come ai suoi tempi, negli anni a cavallo tra i 70' e gli '80, la prevenzione era ben poca cosa rispetto al giorno d'oggi, riferendosi in particolare alle tute leggere indossate dai piloti.

Ma Lucchinelli, che adesso gestisce una scuola di guida per le due ruote, ha sottolineato che le fondamenta della sicurezza dovrebbero essere acquisite attraverso la formazione collegata al conseguimento della patente.

«Le moto di chi fa turismo non debbono essere veloci», ha rimarcato ancora Lucchinelli.

Sollecitata dalla suggestione della rassegna di moto storiche che ha fatto da sfondo alla conferenza, la presidente Serracchiani infine ha ricordato che lei stessa alcuni anni fa è stata una motociclista, anche se adesso guida solo l'automobile. Ma, come  le è stato ricordato a gran voce da un gruppo di appassionati, «motociclisti si rimane per sempre».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Via libera alle visite agli ospiti delle Rsa: ecco le regole

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 90 nuovi casi, nessun decesso a Trieste

  • Cronaca

    Incendio in via Belpoggio: evacuato lo stabile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento