Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Sicurezza, Ugl Polizia: «No alle ronde volontarie: piuttosto auspichiamo aumento del personale»

Il Segretario generale provinciale UGL Polizia di Stato di Trieste è contrario all'istituzione dei "volontari per la sicurezza": «Non sono una soluzione»

Lo scrive il Segretario generale provinciale UGL Polizia di Stato di Trieste, Alessio Edoardo: «I volontari della sicurezza non sono una soluzione, il lavoro degli operatori del settore comporta una formazione di 9 mesi più 3 di tirocinio, oltre a qualche anno di gavetta in strada, non si può delegare ad altri un servizio, anche parziale, di vigilanza senza una formazione adeguata per la loro sicurezza in primis ma anche per quella dei cittadini».

Continua il segretario: «Le Forze dell'ordine soffrono di una carenza di organico cronica per i tagli apportati dai governo negli anni passati e sopratutto va attuata una politica di turn over quanto mai veloce e risolutiva, vista l'anzianità del personale operante, sicuramente non saranno i volontari della sicurezza a risolvere le problematiche della città e del resto qualunque cittadino, facendo il suo dovere civico, è tenuto a segnalare qualunque sospetto alle forze dell'ordine per ciò la presenza di questa attività diventa alquanto discutibile». Conclude Alessio «auspicheremmo piuttosto un impegno del consiglio comunale a far pressioni presso il Commissari del Governo per chiedere personale a tutto il comparto sicurezza della provincia per dare ciò che i cittadini vogliono e hanno diritto».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, Ugl Polizia: «No alle ronde volontarie: piuttosto auspichiamo aumento del personale»

TriestePrima è in caricamento