Martedì, 23 Luglio 2024
Ore contate / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via Flavio Gioia

Silos, il giorno dello sgombero è arrivato

Manca ancora la conferma ufficiale ma tutto porta in direzione della giornata di domani 21 giugno. "Non sarà un blitz" aveva detto il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi. Nel frattempo molti migranti si sono già spostati. Si chiude un capitolo tanto discusso quanto vergognoso della città

TRIESTE - Ormai tutto porta in quella direzione: il giorno dello sgombero del Silos sembra essere arrivato e con l'operazione, almeno formalmente e che dovrebbe scattare verso le 7 dj domani 21 giugno, si chiude una pagina tanto discussa quanto vergognosa della città. Secondo quanto trapela dai palazzi lo sgombero dovrebbe iniziare domattina, verso le prime luci del giorno, anche se non vi è alcuna conferma ufficiale da parte della prefettura in merito all'intervento. Sul posto ci sarà uno spiegamento di forze dell'ordine, per permettere le operazioni. Poi, dopo l'uscita delle persone dalla struttura - quelle che non hanno già abbandonato l'edificio di proprietà di Coop Alleanza -, si provvederà a chiudere definitivamente il Silos. 

La struttura

Un luogo fatiscente, popolato da persone fuori dal sistema di accoglienza locale, che negli anni è diventato un vero e proprio rifugio per richiedenti asilo e migranti in transito. Una zona dove le condizioni igienico-sanitarie sono risultate sempre pessime, e dove la politica, fino a qualche mese fa, non aveva mai messo piede. Nel frattempo, come documentato oltre un mese fa da TriestePrima, molti richiedenti asilo si sono già spostati all'interno dei magazzini ex Maneschi del Porto vecchio, oggi di proprietà del Comune di Trieste. Una situazione conosciuta dalle forze dell'ordine e dalle istituzioni da diverso tempo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silos, il giorno dello sgombero è arrivato
TriestePrima è in caricamento