Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Festa della polizia, Silp Cgil: «Necessarie più risorse e più mezzi, operatori da sostenere»

Lo rileva in una nota la segreteria Provinciale Silp Cgil di Trieste

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

La Festa della Polizia rappresenta un momento importante e il segnale di attenzione che è arrivato dalla presenza delle più alte istituzioni, dovrebbe essere significativo. Il sacrificio quotidiano delle lavoratrici e lavoratori in divisa, che garantiscono la sicurezza dei cittadini, contrastano il crimine (nonostante le numerose difficoltà), affrontano emergenze come il terrorismo e i fenomeni migratori non andrebbe mai dimenticato. Le operatrici e gli operatori della Polizia di Stato, in un momento così delicato, hanno bisogno di essere sostenuti e incoraggiati, anche attraverso la comunicazione dei dati che rappresentano tangibilmente il loro operato, oppure riconoscendo, attraverso gli strumenti premiali messi a disposizione, la qualità del lavoro svolto, che troppo spesso non viene riconosciuto, se non ad alcuni.

La Questura, nel suo insieme, è composta da molti Uffici il cui lavoro, purtroppo, vista l’evidenza pare non essere riconosciuto.

Ci dispiace dover notare che il nostro Questore, nonostante continui a dimostrare una sensibilità “d’altri tempi” nei confronti delle “sue” donne e dei “suoi” uomini, si sia dimenticato, o meglio, chi per lui lo abbia fatto, che, incardinati nella Questura di Trieste vi sono anche l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico (113, Volanti, P. di Q., Squadra Nautica), i Commissariati (Sezionali di San Sabba, Rozzol Melara, Opicina, Palazzo di Giustizia e Distaccati di Muggia e Duino), l’Ufficio Tecnico Logistico (che cerca di assicurarci i mezzi e gli strumenti per poter operare e che si sforza di garantirci un adeguato standard di sicurezza sui luoghi di lavoro), l’Ufficio Personale (un particolare e sentito ringraziamento va agli istruttori che, nonostante tutto, cercano di garantire un buon livello di addestramento), l’Ufficio Sanitario Provinciale (ci sono anche le Sezioni di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica), i 23 colleghi che prestano servizio alla Prefettura, alcuni dei quali sono “costretti” a svolgere, nel 2016, umilianti attività di “portierato” ad uso e consumo delle autovetture private dei funzionari di quell’Ufficio (aprire e chiudere a mano un pesantissimo portone, crediamo non rientri nei compiti specifici dei poliziotti) e tutti quelli che collaborano per rendere efficace l’apparato sicurezza fornito a Trieste dalla Polizia di Stato, svolgendo anche gli innumerevoli servizi di ordine pubblico e vigilanza.

Ci rammarichiamo del fatto che non si sia stati in grado di poter ben descrivere (anche se solo statisticamente) e valorizzare anche le innumerevoli attività che quotidianamente le donne e gli uomini delle Volanti e dei Commissariati (crediamo perché ritenuti meno blasonati) svolgono per garantire la sicurezza di tutti i cittadini (noi compresi). Ci fa anche specie vedere che non sia stata data la doverosa visibilità ai reati c.d. di genere (es. maltrattamenti familiari e stalking), che purtroppo vedono sempre più coinvolte le donne, i bambini ed anche le persone anziane; ma probabilmente si è trattato solo di una incolpevole “svista”.  

Le siamo comunque grati per l’interessamento dimostrato nei confronti di alcune delicate questioni e nell’essere -in parte- riuscito a risolvere il problema della scarsità di veicoli e strumenti informatici a disposizione, di essersi speso per portare a definitiva risoluzione la vergogna del Cointainer e speriamo, riesca anche a “stimolare in maniera adeguata” gli uffici esterni alla nostra Amministrazione (es. Provveditorato OO.PP. e Demanio) deputati, ad esempio, a far aggiustare il pericolante muro di cinta della Caserma di San Sabba (prima che si faccia male qualcuno).           

Viva la Polizia di Stato, viva l’Italia!                                                                                                                     

La Segreteria Provinciale SILP CGIL di Trieste

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della polizia, Silp Cgil: «Necessarie più risorse e più mezzi, operatori da sostenere»

TriestePrima è in caricamento