menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal "furto" del simbolo di Grado alla collaborazione con Forte dei Marmi (FOTO)

Dopo il caso della bagnante con foulard simbolo dell'Isola del Sole, copiata da Forte dei Marmi per i manifesti degli eventi estivi, i due sindaci si incontrano per un nuova collaborazione

Risale a qualche settimana fa la scoperta che a Forte dei Marmi avevano copiato l'immagine della donna col foulard giallo di Mario Puppo. L'opera risalente al 1948, da sempre utilizzata come simbolo turistico di Grado, è stata infatti utilizzata dalla nota località versiliese per i manifesti degli eventi estivi.

Dopo un chiarimento tra i due Comuni sulla vicenda e un immediato ritiro da parte di Forte dei Marmi dell'immagine, le due amministrazioni hanno colto invece l'occasione per avviare una collaborazione tra le due località turistiche.
A tal proposito questa mattina, venerdì 27 luglio, il sindaco di Forte dei Marmi Bruno Murzi è venuto ad incontrare il sindaco di Grado Dario Raugna.

«Come promesso il sindaco Murzi è venuto a trovarci a Grado. Come sapete - afferma Raugna- è accaduto che uno studio di grafica che collabora gratuitamente con l'ente ha riproposto la donna di Puppo e questo ha suscitato delle polemiche.  Appena riconosciuto l'errore il sindaco mi ha telefonato per scusarsi e ha ritirato il materiale "incriminato". Da quel momento è nata una collaborazione tra le due località».

«Come vedete da un episodio per così dire spiacevole possono nascere delle collaborazioni che portano ad un miglioramento per la città. Forte de Marmi come sapete è una località fortemente rinomata ed io sono molto interessato a conoscere anche i loro regolamenti e altri strumenti, oltre alla loro promozione turistica».

«Scoperte moltissime cose in comune tra le due località  - dichiara Murzi -. Il vostro simbolo è meraviglioso, tanto da essere stato scelto dal gruppo di lavoro di cui anch'io facevo parte. Non c'era la scritta Grado sopra l'immagine, la quale appariva in una rivista dal nome Traveller Italia».
La prima proposta nell'ottica della nuova amicizia che prende spunto proprio dalla vicenda, è quella di organizzare una mostra delle grafiche di Puppo,  un mese a Forte e un mese a Grado per valorizzare l’artista le sue opere.

Presenti all'incontro anche Alessandro Lovato, Amministratore Unico della Grado Impianti Turistici SpA, che ha donato al Sindaco Murzi una riproduzione artistica in vetro della bagnante di Puppo, e Marco Tullio Petrangelo, Direttore di Promoturismo Friuli Venezia Giulia, ad oggi erede dei diritti di copyright dell’opera di Mario Puppo dedicata a Grado, un tempo di proprietà dell’Azienda Autonoma di Cura e Soggiorno.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento